Milano, 7 giu. (askanews) – Il Cda del Consorzio di tutela del Prosecco Doc ha eletto all’unanimità presidente Giancarlo Guidolin, a capo della Cantina Viticoltori Ponte e consigliere dell’ente consortile fin dalla sua costituzione. Per il prossimo triennio Guidolin, sarà supportato da tre vicepresidenti: Alessandro Botter, Giangiacomo Gallarati Scotti Bonaldi e Mattia Mattiuzzo.

“Le inutili indiscrezioni circolate nei giorni scorsi sul nuovo Cda – si legge in una nota pubblicata sul sito del Consorzio – alla fine si sono concluse con un confronto franco che ha portato alla nomina all’unanimità del Presidente, dei vicepresidenti e di un ampio Comitato di presidenza che avrà il compito di coadiuvare il presidente nell’esercizio delle sue funzioni”. Nel Comitato di presidenza siedono Alessio Del Savio, Pierclaudio De Martin, Franco Passador e Giorgio Serena.

“C’è poco da dire qui c’è solo da lavorare! Un impegno che non potrà che dare prosecuzione a quanto è stato fatto in questi anni e che non ha precedenti nella storia dell’enologia mondiale” ha dichiarato il neo presidente, aggiungendo che “siamo consapevoli che un evento simile difficilmente potrà ripetersi: in questo senso, permettetemi di ringraziare, innanzitutto il past president Stefano Zanette con il quale abbiamo condiviso il percorso che ci ha condotto fino ad oggi”.

“La nostra massima attenzione andrà a favore del potenziamento del percepito della Denominazione e al rafforzamento del binomio prodotto-territorio” ha proseguito Guidolin, precisando che “le nostre priorità, in linea con le attese dell’intera filiera, dai viticoltori agli imbottigliatori che hanno reso possibile il successo di questa Denominazione, restano la qualità delle produzioni, la sostenibilità delle stesse, l’attenzione verso i consumatori e le comunità locali di cui facciamo parte a pieno titolo”.