Roma, 4 giu. (askanews) – Questo pomeriggio, Roberto Vecchioni è stato docente d’eccezione all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. L’occasione è stata quella della chiusura del Corso Protagonisti in medicina: ruoli, passioni e percorsi, diretto dal professor Roberto Cavallaro, Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia e dal professor Guido Travaini, entrambi docenti della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Vita-Salute San Raffaele.

L’intervento di Vecchioni, introdotto dal rettore dell’ateneo Enrico Gherlone, chiude il corso dedicati agli iscritti del primo anno del CdL in Medicina e Chirurgia di UniSR, che propone agli studenti esperienze narrate di diversi medici, che rappresentano l’eccellenza nei loro rispettivi ambiti, e che possano diventare un modello per chi vuole approcciare una professione dove impegno, tenacia, amore per le persone, sacrificio e lavoro in équipe sono gli ingredienti fondamentali. Ma dove sono importanti anche la vita personale, familiare e le proprie passioni.

Il corso ha registrato il “tutto esaurito”, con 708 studenti partecipanti, ben il 95% dei 749 iscritti al corso di laurea.

“Quante volte abbiamo ascoltato ‘Sogna, Ragazzo Sogna’, una lettera scritta ad un giovane immaginario, del futuro, invitandolo a non arrendersi dinnanzi agli ostacoli della vita, ma a coltivare se stesso al di sopra di ogni altra cosa, trovando, nel profondo del suo pensiero, la sua vera identità. Ebbene, in quei pochi versi sta il senso del nostro corso, che è come una lettera aperta ai medici del domani, che dovranno affrontare innumerevoli incertezze e timori nel loro percorso, ma con la consapevolezza di poter trovare sempre dentro di sé il vero senso di una professione in grado di migliorare la qualità della vita delle persone e di promuovere il benessere della collettività. Per questo non potevo immaginare, per la lezione di chiusura del nostro corso, un protagonista migliore di Roberto Vecchioni, che ha commentato gli elementi principali degli elaborati e interagito con gli studenti su queste tematiche. L’entusiasmo con cui i ragazzi hanno accolto l’intero corso e Roberto Vecchioni ci suggerisce che abbiamo fatto la scelta giusta”, ha dichiarato il professor Roberto Cavallaro.

“La medicina è miracolo e voi siete dei miracolanti per tutto quello che potete fare e donare alle persone, anche fosse solo un giorno di vita in più”: è questo il messaggio che Roberto Vecchioni lascia in consegna ai futuri medici che si stanno formando all’Università Vita-Salute San Raffaele. Parole forti e vere. Come la vita che canta nelle sue canzoni.