Milano, 6 giu. (askanews) – Sono sparse per i diversi Paesi mediterranei (ma non solo) le prenotazioni degli italiani per l’estate 2024 rilevate dall’agenzia di viaggi online eDreams.

In particolare, il 20% dei nostri connazionali ha prenotato per destinazioni italiane, la stessa percentuale ha scelto la Spagna e l’11% la Grecia. Considerando invece i Paesi più in crescita per prenotazioni, quelle per la Norvegia sono cresciute dell’87% rispetto all’estate 2023, segue la Tanzania con un +79% e la Croazia con un +64%.

Le città più prenotate sono, nell’ordine: Barcellona, Parigi e Tirana, mentre Alghero è quella crescita di più rispetto all’estate 2023, seguita da Dusseldorf e Lampedusa.

Anche nella scelta del periodo e nella durata dei soggiorni si possono identificare alcuni trend: il 40% degli italiani al momento ha prenotato per giugno, il 29% per luglio e il 30% per agosto. Il 53% dei connazionali ha prenotato più di 3 mesi prima della partenza, il 22% da due a tre mesi prima, il 17% un mese prima del viaggio.

Non tutti, però, hanno già definito il calendario delle vacanze, o in ogni caso gli italiani in questo periodo dell’anno si dedicano anche all’organizzazione. Le ricerche in corso premiano in assoluto Spagna, Italia, Grecia e Stati Uniti, ma i Paesi verso i quali si registra una crescita delle ricerche dei connazionali sono Perù (+74%), Cina (+61%), Malesia (+49%).

Le città d’arte italiane, in particolare Roma, continuano a essere una meta ambita dai viaggiatori stranieri, in primis francesi (27%), seguiti da tedeschi (19%) e spagnoli (18%). Tra le città che fanno segnare un rilevante incremento di prenotazioni rispetto alla scorsa estate spiccano Firenze (+28%), Milano (+16%), Bologna (+14%).