Morta giraffa: anche Parma vieta uso animali a circo Martini
8 ottobre 2012
Ambiente: al via Settimana Terra, per scoprire geoscienze Oltre 140 eventi in 90 cittaà
13 ottobre 2012

Vittoria sofferta ed ancora primo posto

Nel posticipo della 7 giornata di Serie A il Napoli sconfigge l’Udinese per 2-1 al San Paolo in un match aperto e chiuso interamente nel primo tempo. Gli azzurri trovano il riscatto dalla débacle in Europa League grazie ad Hamsik e Pandev. Lo slovacco sigla il vantaggio al 29’ inserendosi perfettamente in un’azione tutta in velocità. Tacco di Cavani sulla destra per servire Maggio, che mette in mezzo una palla letale. Hamsik, disturbato dai difensori dell’Udinese, riesce ad arrivare primo ed a segnare la rete del vantaggio. Il centrocampista è il vero faro della partita. La sua rabbia si era già vista tre minuti prima, quando aveva animatamente protestato per un fallo di mano in area avversaria non visto dall’arbitro, rimediando una brutta ammonizione.  Il pareggio dei friulani arriva al 43’, dopo un contropiede napoletano sciupato da Pandev.

Nel posticipo della 7 giornata di Serie A il Napoli sconfigge l’Udinese per 2-1 al San Paolo in un match aperto e chiuso interamente nel primo tempo. Gli azzurri trovano il riscatto dalla débacle in Europa League grazie ad Hamsik e Pandev. Lo slovacco sigla il vantaggio al 29’ inserendosi perfettamente in un’azione tutta in velocità. Tacco di Cavani sulla destra per servire Maggio, che mette in mezzo una palla letale. Hamsik, disturbato dai difensori dell’Udinese, riesce ad arrivare primo ed a segnare la rete del vantaggio. Il centrocampista è il vero faro della partita. La sua rabbia si era già vista tre minuti prima, quando aveva animatamente protestato per un fallo di mano in area avversaria non visto dall’arbitro, rimediando una brutta ammonizione.  Il pareggio dei friulani arriva al 43’, dopo un contropiede napoletano sciupato da Pandev. A riaprire la gara è Pinzi, lasciato completamente solo sulla sinistra, che realizza il goal sfruttando un lancio di Maicosuel e lascia il San Paolo agghiacciato. Ma gli azzurri sono tenaci e decisi a non lasciare la Juventus sola in testa. Pandev in pieno recupero gestisce perfettamente un pallone in area avversaria e con un tiro all’angolino destro della porta beffa non solo il portiere, ma anche i due difensori che lo contrastavano. È la rete con la quale si fa perdonare l’errore di pochi minuti prima, ben fatto! Il secondo tempo trascorre con il Napoli che controlla la gara cercando di ottenere il massimo risultato senza grandissimi sforzi. C’è spazio anche per il genietto Insigne, che tuttavia non brilla come al solito, anzi sbaglia l’azione che avrebbe chiuso definitivamente la partita. Forse non è la miglior prestazione che ci si possa aspettare da questo gruppo, ma come tutti sanno le grandi squadre devono riuscire a vincere anche senza ben figurare, lasciando solo applausi agli sconfitti. L’importante in fin dei conti è essere anche ancora lì su, in vetta alla classifica.

Gennaro Mettivier

Comments are closed.