Cisl Campania: un confronto sulla riforma della pubblica amministrazione
8 settembre 2010
La Nunziatella
Alla Nunziatella il workshop sulla gestione dei traumi in Combat Area
9 settembre 2010

Una manifestazione enogastronomica per la Provincia di Napoli

Parte venerdì da Vico Equense l’edizione 2010 de “La Provincia di Napoli in vetrina”, manifestazione enogastronomica promossa dall’ASCOM – Confcommercio di Napoli in collaborazione con la Camera di Commercio ed i Comuni di Vico Equense, Nola, Casamicciola e Melito.

Ad inaugurare la manifestazione sarà, il 10 settembre a partire dalle 18, il concerto di Candida Guida e Mariano Oliva ospitato dalla sede comunale di Corso Filangieri che sarà preceduto dal saluto delle autorità con il rituale taglio del nastro. Subito dopo, alle 19.30, saranno infatti aperti i numerosi stand predisposti per promuovere prodotti agroalimentari, florovivaistici, artigianali ed artistici. Alle 20 poi presso il chiostro della SS Trinità e Paradiso si susseguiranno le degustazioni a cura di chef stellati e ristoratori di eccellenza mentre alle 21 a Largo dei Tigli avrà luogo un secondo intrattenimento musicale.
Sabato e domenica invece il programma prevede l’apertura degli stand a partire dalle dieci e mezza del mattino con la presenza di artisti di strada e spettacoli musicali itineranti lungo tutto il Corso Filangieri mentre dalle 11 alle 13 il chiostro della SS Trinità e Paradiso ospiterà le fattorie didattiche per bambini di tutte le età che potranno così divertirsi a giocare con il pane, la pasta, le piante ed i fiori sotto l’occhio attento di Marinella Cioffi per poi passare, dalle 16 alle 18, ai laboratori ludico – formativi.
Dalle cinque del pomeriggio infine, lo staff di Radio Marte intratterrà i visitatori con musica e collegamenti, mentre in tutto il centro storico continueranno gli spettacoli itineranti. Alle 20 infine il chiostro della SS Trinità e Paradiso ospiterà nuovamente le degustazioni curate dagli chef stellati e dai ristoratori, come sempre ad ingresso gratuito.
Categorie previste: coltivatori diretti (conserve, miele, confetture, insaccati, agricoltura biologica, olio extravergine, prodotti ortofrutticoli di stagione), artigianato alimentare (caseifici, frantoi ed oleifici, pasticcerie), artigianato non alimentare (ceramica, intarsio di legno, antiquariato, conservazione e restauro mobili antichi, arredi, oggetti d’arte, dipinti su stoffa e tela, ricamo, oggettistica), aziende florovivaistiche (piante e fiori).