Hugo Campagnaro, il suo futuro lontano da Napoli?
25 agosto 2012
Niente macello per i 19 cavalli di Ferrara
30 agosto 2012

Si inizia col piede giusto

La prima di campionato in Sicilia contro il Palermo porta i tre punti alla squadra di Mazzarri grazie ad un ricco 3-0. Non è affatto un Napoli brillante e da far luccicare gli occhi, ma è concreto, cinico, capace di ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo (talvolta sciupando un po’ di occasioni), che dà quasi l’impressione di “giocare a memoria”.
La prima frazione di gioco si chiude già in vantaggio per gli azzurri, che dominano quasi interamente la gara e segnano l’1-0 al 48’ grazie ad un colpo da maestro del suo vero leader, Marek Hamsik. Lo slovacco entra in area e con un tiro di destro potente e preciso mette in rete sul primo palo. Solo qualche minuti prima Cavani aveva visto un suo colpo di testa respinto dalla traversa di porta di Ujkani.

La prima di campionato in Sicilia contro il Palermo porta i tre punti alla squadra di Mazzarri grazie ad un ricco 3-0. Non è affatto un Napoli brillante e da far luccicare gli occhi, ma è concreto, cinico, capace di ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo (talvolta sciupando un po’ di occasioni), che dà quasi l’impressione di “giocare a memoria”.
La prima frazione di gioco si chiude già in vantaggio per gli azzurri, che dominano quasi interamente la gara e segnano l’1-0 al 48’ grazie ad un colpo da maestro del suo vero leader, Marek Hamsik. Lo slovacco entra in area e con un tiro di destro potente e preciso mette in rete sul primo palo. Solo qualche minuti prima Cavani aveva visto un suo colpo di testa respinto dalla traversa di porta di Ujkani. Nel secondo tempo si inizia ad accusare l’offensiva avversaria finché al 33’ il solito Hamsik, indiscutibilmente migliore in campo, apre meravigliosamente per Maggio, che arriva scattante in area dalla destra e segna il goal del raddoppio.
Nel finale Cavani mette il suo immancabile sigillo per il 3-0 che chiude la gara. Turboman Vargas, nota positiva delle amichevoli estive, riceve da Dzemaili e mette al centro un cross perfetto per la testa del Matador, che ringrazia il cileno per la sua prima rete del campionato 2012/2103.
Speriamo che questo sia l’anno buono per Edu, ma soprattutto che possa essere un anno straordinario per gli azzurri.

Gennaro Mettivier

Comments are closed.