Vesuvio terra di legalità: le proposte concrete del Partito Democratico di Torre del Greco
20 giugno 2016
Imprese, “Smobilizzare i crediti che giacciono nelle aule giudiziarie”
25 giugno 2016

Russo, occorre costituire il nucleo di polizia turistica

Parla il presidente napoletano della Confcommercio dopo la rapina ai danni di una turista francese. Necessario aumentare subito la videosorveglianza su tutto il territorio cittadino

NAPOLI - "Il tema della sicurezza è fondamentale per lo sviluppo dei flussi turistici. Auspichiamo l'istituzione di un nucleo di Polizia turistica nell'ambito della Polizia Municipale, specializzato nella tutela e nella protezione dei turisti e con competenza specifica su alcune aree della città". Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, commentando la rapina ai danni della turista francese a via San Gregorio Armeno.

Parla il presidente napoletano della Confcommercio dopo la rapina ai danni di una turista francese. Necessario aumentare subito la videosorveglianza su tutto il territorio cittadino

NAPOLI – “Il tema della sicurezza è fondamentale per lo sviluppo dei flussi turistici. Auspichiamo l’istituzione di un nucleo di Polizia turistica nell’ambito della Polizia Municipale, specializzato nella tutela e nella protezione dei turisti e con competenza specifica su alcune aree della città”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, commentando la rapina ai danni della turista francese a via San Gregorio Armeno. “Da tempo i commercianti denunciano l’aggravarsi della criminalità nel centro storico – ha sottolineato Russo – E’ necessario un piano specifico di vigilanza delle forze dell’ordine sulle aree maggiormente frequentate dai turisti e presidi fissi interforze e vigili urbani nei punti strategici della città. Al riguardo, anche per esigenze generali di sicurezza, occorre ampliare il sistema di videosorveglianza su  tutto il territorio cittadino e riattivare immediatamente le numerose telecamere spente”.

Comments are closed.