Coppola: “Sviluppare una riflessione sulla concilazione”
4 marzo 2011
Donna violentata in caserma. La procura di Roma apre un’inchiesta
4 marzo 2011

Ruby al ballo di Vienna. Si scatenano le polemiche

Kharima al-Marough, in arte Ruby Rubacuori, era a Vienna per il grande ballo dell’Opera dell’ex capitale asburgica, appuntamento dei vip e della gente dello spettacolo di tutto il mondo. Lei che ‘vip’ ci è diventata per essere stata a letto con Silvio Berlusconi, alla conferenza stampa ha creato un clima singolare. “Niente domande sul caso Berlusconi, non risponderemo” – ha detto Lugner – “se saranno troppe porremo fine a questo appuntamento”.

Lei, dal canto suo, ha dichiarato: “Da Berlusconi ho avuto solo del bene, io sono parte lesa ma lesa dalla stampa, dai media, che mi hanno sparato addosso e mi hanno appiccicato un’etichetta da escort senza prove”. Alla domanda se 180mila euro non siano tanti per una cena, ha risposto: “E chi ha detto che li ho ricevuti? Non c’è nessuna prova”. E ancora: “Tra tutte le ragazze invitate, io sono l’unica su cui non ci sono prove in registrazioni telefoniche di contrattazioni per denaro”. “Sia Berlusconi che Lugner sono persone molto gentili” – ha proseguito Ruby – “Sono persone generose, e non è facile essere generosi quando si è potenti”.

Tornando al ballo, invece, la giovane escort ha dichiarato: “Non so ballare il valzer, conosco solo la danza del ventre perché vengo da quella cultura, ma a volte si può imparare e lanciarsi”. La pressenza di Kharima, ovviamente, ha suscitato molte polemiche. La direttrice del Ballo dell’Opera, Desirée Treichl-Stuergk, si dice indignata per “l’invito a una prostituta” e dall’anno prossimo non vuole più invitare Lugner alla grande festa.