Capitan Harlock
3 Gennaio 2014
A Vittoria Mariani, poetessa napoletana, il primo premio internazionale di poesia in vernacolo
7 Gennaio 2014

Roma tramortita

La Juventus infligge una dura sconfitta ai diretti avversari della Roma e si conferma saldamente al comando della classifica con 8 punti di vantaggio. Allo Juventus Stadium i padroni di casa, solidi e cinici, hanno sconfitto gli ospiti pur senza dominare l’incontro e portano a casa un importantissimo successo.
La partita inizia con la Roma che preme subito sull’acceleratore. Errore di Bonucci: la Roma riparte in contropiede al 6' ma Buffon è super e salva. La partita nei primi momenti è molto tattica, ma i bianconeri sembrano giocare più ordinati. Al 9' ci prova Pjanic dai 30 metri: palla debole e a lato. Buona chance per Tevez poco dopo, ma la difesa della Roma chiude. Al 16' la Juve passa in vantaggio con Vidal. Magia di Tevez che lavora un gran pallone per Vidal che arriva a rimorchio: il cileno, freddo, batte da pochi passi De Sanctis. La Roma si butta in avanti alla ricerca del pari: ci prova Pjanic ma è facile per Buffon. La risposta avversaria arriva con Tevez: serpentina vincente dell'argentino che supera Benatia e mette al centro, ma De Sanctis anticipa di un soffio Llorente, posizionato in area piccola. Al 21' gli ospiti si fanno vedere ancora con Pjanic e al 23' con Dodò, ma senza successo. Al 32' sfondamento centrale di Pogba che poi prova il suggerimento per Tevez: palla troppo lunga, Benatia fa buona guardia. La Juve alza il ritmo. Su calcio di punizione Tevez riceve in area e va al tiro-cross: Bonucci interviene in ritardo e spedisce a lato. Al 39' ci prova Llorente: conclusione alta. Al 41' episodio da moviola: cross di Vidal e gomito di Dodò. Per Rizzoli non è rigore.

La Juventus infligge una dura sconfitta ai diretti avversari della Roma e si conferma saldamente al comando della classifica con 8 punti di vantaggio. Allo Juventus Stadium i padroni di casa, solidi e cinici, hanno sconfitto gli ospiti pur senza dominare l’incontro e portano a casa un importantissimo successo.
La partita inizia con la Roma che preme subito sull’acceleratore. Errore di Bonucci: la Roma riparte in contropiede al 6′ ma Buffon è super e salva. La partita nei primi momenti è molto tattica, ma i bianconeri sembrano giocare più ordinati. Al 9′ ci prova Pjanic dai 30 metri: palla debole e a lato. Buona chance per Tevez poco dopo, ma la difesa della Roma chiude. Al 16′ la Juve passa in vantaggio con Vidal. Magia di Tevez che lavora un gran pallone per Vidal che arriva a rimorchio: il cileno, freddo, batte da pochi passi De Sanctis. La Roma si butta in avanti alla ricerca del pari: ci prova Pjanic ma è facile per Buffon. La risposta avversaria arriva con Tevez: serpentina vincente dell’argentino che supera Benatia e mette al centro, ma De Sanctis anticipa di un soffio Llorente, posizionato in area piccola. Al 21′ gli ospiti si fanno vedere ancora con Pjanic e al 23′ con Dodò, ma senza successo. Al 32′ sfondamento centrale di Pogba che poi prova il suggerimento per Tevez: palla troppo lunga, Benatia fa buona guardia. La Juve alza il ritmo. Su calcio di punizione Tevez riceve in area e va al tiro-cross: Bonucci interviene in ritardo e spedisce a lato. Al 39′ ci prova Llorente: conclusione alta. Al 41′ episodio da moviola: cross di Vidal e gomito di Dodò. Per Rizzoli non è rigore.
Nel secondo tempo la Juve raddoppia. Punizione super di Pirlo che, sul secondo palo, pesca Bonucci: il difensore firma il 2-0. La Roma prova a rialzarsi e Garcia cambia le carte in tavola. Al 54′ dentro Destro e Torosidis, fuori Pjanic e Dodò. Al 58′ ci prova Tevez: tiro alto. Ci prova Ljajic 60 secondi dopo, facile per Buffon. Conte è costretto ad un cambio: Tevez, non ce la fa, e al suo posto entra Vucinic. La partita resta sempre emozionante. Al 72′ ci prova Pirlo su punizione: comoda presa per De Sanctis. Garcia cambia per l’ultima volta: Florenzi per Totti. La partita, però, nel finale si incanala bene per la Juve. De Rossi falcia Chiellini e si prende il rosso. Dalla punizione che ne segue Castan, sulla linea, ferma un gol fatto e viene espulso anche lui. Dal dischetto Vucinic non sbaglia. Juve avanti 3 a 0 e Roma sotto di due uomini. Roma che in 9 non riesce a ripartire: la Juventus prova a inferire. Conclusione di Marchisio che viene bloccata da De Sanctis. Finisce così.

TABELLINO

Juventus-Roma 3-0

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal (78′ Marchisio), Pirlo, Pogba, Asamoah; Tevez (60′ Vucinic), Llorente (82′ Quagliarella).  A disp.: Storari, Rubinho, Caceres, Ogbonna, Peluso, Isla, Padoin, De Ceglie, Giovinco. All.: Conte.
Roma (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Dodò (54′ Torosidis); Pjanic (54′ Destro), De Rossi, Strootman; Gervinho, Totti (75′ Florenzi), Ljajic. A disp.: Skorupski, Lobont, Jedvaj, Burdisso, Ricci, Caparari, Romagnoli, Marquinho, Bradley, Taddei, Borriello. All.: Garcia.

Marcatori: Vidal (J), Bonucci (J), Vucinic ( J)

Espulsi: De Rossi (R), Castan (R); Ammoniti: Tevez (J), Chielllini (J), Gervinho (R), Ljajic (R)

Giuseppe Grasso

Comments are closed.