Anne Frank a fumetti
29 gennaio 2011
Boom di contatti per Civis
31 gennaio 2011

Quinta prova dell’invernale di vela a Napoli

Vento teso per la quinta prova del Campionato invernale di vela d’altura del Golfo di Napoli, inizialmente prevista per il 9 gennaio e prontamente recuperata dagli oltre sessanta equipaggi iscritti alla kermesse partenopea che da ormai quarant’anni è considerata da tutti gli addetti ai lavori la palestra della vela d’altura cittadina.

Vento teso per la quinta prova del Campionato invernale di vela d’altura del Golfo di Napoli, inizialmente prevista per il 9 gennaio e prontamente recuperata dagli oltre sessanta equipaggi iscritti alla kermesse partenopea che da ormai quarant’anni è considerata da tutti gli addetti ai lavori la palestra della vela d’altura cittadina. A dominare nella regata sulle bose, promossa dal Circolo Nautico Posillipo, sono stati nelle rispettive categorie : Le coq hardì di Maurizio Pavesi, Malafemmena di Giovanni Arturo Di Lorenzo e Raffica di Pasquale Orofino (ORC  Altura – Gruppo 0-2); Scugnizza di Vincenzo De Blasio, Vlag di Salvatore Casolaro e Speedy Gonzales di Maurizio Mendia in ORC  Altura – Classe 3; Cose e pazze di Paolo Disa, Suakin di Francesco Golia e Nimar II di Francesco Forte in  ORC  Altura – Gruppo 4-5 nonché Sparviero dell’Accademia Aeronautica, White Magic di Roberto D’Angerio e Grifo dell’Accademia Aeronautica in Minialtura.
I vincitori della regata saranno premiati mercoledì 2 febbraio alle 18.30 presso il Circolo Canottieri Napoli  contestualmente ai vincitori della quarta prova del campionato, valida per il Trofeo Raph Camardella messo in palio dal sodalizio giallorosso.