Finale stonato
21 maggio 2013
Verdi per la Pace, prossime elezioni a Portici
22 maggio 2013

Qua la zampa… mi presento! Il mio nome è Bang!

Bau a tutti sono Bang, il nome è tutto un programma e tra poco vi dirò il perché. Sono un cagnolone di taglia medio grande di colore grigio scuro con qualche macchia bianca, ho gli occhioni a mandorla di colore arancione, ho circa sette anni e mi hanno soprannominato “il cavaliere solitario”, sinuoso, elegante, deciso e coraggioso. Adoro godermi vari momenti della giornata steso nell’erba in assoluta tranquillità, allontanandomi da tutti i miei compagni.

Bau a tutti sono Bang, il nome è tutto un programma e tra poco vi dirò il perché. Sono un cagnolone di taglia medio grande di colore grigio scuro con qualche macchia bianca, ho gli occhioni a mandorla di colore arancione, ho circa sette anni e mi hanno soprannominato “il cavaliere solitario”, sinuoso, elegante, deciso e coraggioso. Adoro godermi vari momenti della giornata steso nell’erba in assoluta tranquillità, allontanandomi da tutti i miei compagni. Vi racconto la mia storia:
Era un freddo sabato sera di Novembre, a pochi passi da un centro commerciale nella provincia di Napoli, si sentono in lontananza colpi di arma da fuoco.
Mi hanno sparato, mi accascio a terra stordito e dolorante! Un umile, ma crudele contadino di quelle zone non si sa perché ma d’improvviso, mentre camminavo insieme ad una mia compagna di avventure, ci ha sparato contro, forse la nostra innocua presenza gli dava così fastidio da pensare bene di toglierci di mezzo.
La mia fedele amica riesce a scappare, la vedo a malapena perché i miei occhi diventavano sempre più pesanti, volevano chiudersi per forza, quando d’un tratto sento un vento caldo sul viso, era lei che era tornata indietro a rassicurarmi, con la sua lingua mi diede un dolce bacino che mi fece riaprire per pochi istanti gli occhi, il tempo necessario che servì per farmi capire che non mi avrebbe lasciato morire li per terra!
Ed infatti mantenne la sua promessa, dopo pochi minuti accorsero delle persone, e mentre mi trasportavano si chiedevano che fine avesse fatto quella dolce e coraggiosa cagnolina che affannata si era avvicinata a loro facendogli capire che a pochi metri c’era il suo amico in pericolo di vita. Non l’hanno più trovata, credono ancora sia stato il mio angelo custode, dicono che come esistono angeli con le loro stesse sembianze, anche per i cani è così. Io invece so per certo che esiste davvero e ogni giorno nei miei momenti di “isolamento” prego per lei e mi auguro che come me stia bene e al sicuro dai pericoli della strada.
Io come pochi sono stato fortunato, sono ancora zoppicante e rimarrò così a vita, ma almeno qui al RIFUGIO DI CHARLY con le tante cure dei volontari, posso dire che non corro più alcun pericolo. Sono solo in attesa che qualcuno si accorga di me e mi permetta di condividere insieme a lui la gioia di stare insieme ad un padrone, girovagare insieme per le strade senza avere più paura che qualcuno mi possa di nuovo sparare contro.

QUA’ LA ZAMPA…VI SALUTO!
Floriana Stile

Comments are closed.