Checco Zalone sbanca il botteghino
24 gennaio 2011
Ratzinger: “I giovani usino internet con diligenza”
24 gennaio 2011

Primarie, vincono Cozzolino e Merola

Rivincita dello strumento delle primarie e del Partito democratico nei confronti dei ''vendoliani''. Questi i risultati delle consultazioni interne al centrosinistra, tenutesi ieri, per la scelta dei candidati a sindaco di Napoli e Bologna alle prossime elezioni amministrative. Nel capoluogo campano sara' Andrea Cozzolino a scendere in campo per il centrosinistra per la conquista di Palazzo San Giacomo. Quarantanove anni, formatosi in politica al fianco di Antonio Bassolino, Cozzolino e' attualmente eurodeputato del Pd. Ha battuto di poco piu' di mille voti Umberto Ranieri, ex responsabile Mezzogiorno del partito, dato per favorito. Oltre le aspettative l'affluenza alle ''urne'': sui 41mila voti scrutinati Cozzolino ne ha ottenuti 16.358, Ranieri 15.137.

Rivincita dello strumento delle primarie e del Partito democratico nei confronti dei ”vendoliani”. Questi i risultati delle consultazioni interne al centrosinistra, tenutesi ieri, per la scelta dei candidati a sindaco di Napoli e Bologna alle prossime elezioni amministrative. Nel capoluogo campano sara’ Andrea Cozzolino a scendere in campo per il centrosinistra per la conquista di Palazzo San Giacomo. Quarantanove anni, formatosi in politica al fianco di Antonio Bassolino, Cozzolino e’ attualmente eurodeputato del Pd. Ha battuto di poco piu’ di mille voti Umberto Ranieri, ex responsabile Mezzogiorno del partito, dato per favorito. Oltre le aspettative l’affluenza alle ”urne”: sui 41mila voti scrutinati Cozzolino ne ha ottenuti 16.358, Ranieri 15.137.

Libero Mancuso, sostenuto da Sel di Vendola ha raggiunto i 6.904, Nicola Oddati, attuale assessore comunale, 5.297. Si sono verificati ritardi nello scrutinio che, come annuncia il segretario provinciale del Pd Nicola Tremante, daranno luogo a ricorsi. A Bologna Virginio Merola, ex assessore all’Urbanistica nella giunta Cofferati, e’ risultato vincitore con il 58,3% dei voti. Il candidato del Pd ha preceduto Amelia Frascaroli, cattolica di sinistra appoggiata da Sel (36%) e da Flavia Prodi, moglie di Romano, e l’altro indipendente Benedetto Zacchiroli, ex collaboratore di Sergio Cofferati. I votanti sono stati 28.336, anche qui un dato positivo e inaspettato.