Premio Sapio per la Ricerca Italiana, dal 22 ottobre la nuova edizione
8 ottobre 2010
Berlusconi e Fini d’accordo solo sul Lodo Alfano
8 ottobre 2010

Premio Rea, Fabio Brescia tra i finalisti

Ogni anno ad Ischia il "Premio Domenico Rea" si propone di rendere omaggio al grande scrittore napoletano. Il premio si articola in due sezioni: autori (narrativa e saggistica) e giovani lettori. Una giuria tecnica composta da professori e letterati ha scelto i 5 finalisti di quest'anno tra i quali figura Fabio Brescia che con il suo Tienimi per mano, edito da Giovani Luciano, è alla sua terza prova letteraria.

Ogni anno ad Ischia il “Premio Domenico Rea” si propone di rendere omaggio al grande scrittore napoletano. Il premio si articola in due sezioni: autori (narrativa e saggistica) e giovani lettori. Una giuria tecnica composta da professori e letterati ha scelto i 5 finalisti di quest’anno tra i quali figura Fabio Brescia che con il suo Tienimi per mano, edito da Giovani Luciano, è alla sua terza prova letteraria.

Sabato 9 ottobre nel salone delle feste dell’hotel NH Resort ci sarà la serata finale del Premio e verrà fatto lo spoglio delle 120 schede della giuria popolare, che ha avuto tutta l’estate per leggere le 5 opere scelte dalla giuria tecnica, e dichiarare la propria preferenza. Gino Rivieccio ritirerà un premio alla carriera e i Caccavale, patron dell’Augusteo, ritireranno un premio per l’imprenditoria teatrale. Nelle passate edizioni il premio Rea è stato assegnato a Enzo Biagi, Luciano Violante, Jean Noel Schifano e altre illustri personalità del mondo della letteratura e del giornalismo.
 
Fabio Brescia, in forza al cast di Radio Marte, è anche attore, autore teatrale, regista, intrattenitore e, grazie al Premio Domenico Rea, anche ufficialmente “scrittore”, si è dichiarato “felicissimo ed onorato di essere entrato in questa cinquina di finalisti poichè per chi viene dal mondo dell’intrattenimento è sempre più difficile farsi accettare in ambiti più “alti”. Questo, al di là del risultato finale, è sprone per continuare a scrivere e migliorarsi nella scrittura”.