Come pietra Paziente
31 Marzo 2013
Donna si lancia nel vuoto. Salvata da un’auto in sosta
2 Aprile 2013

Novantasette volte Cavani

Il Torino arriva come un dono dal cielo per Cavani. Un dono che porta Edi sempre più vicino ai grandi Bomber della storia del Calcio Napoli.
Con le ultime due, sono novantasette le reti di Cavani in questo Napoli, superato Careca, agganciato Altafini. Già questo potrebbe far accontentare tutti, ma il traguardo per arrivare al calciatore più forte di tutti i tempi non resta solo un sogno.
Il podio vede protagonisti, Vojak (al Napoli dal 1929 al 1935) con 103, Sallustro (1926-1937) con 107 e Maradona con 115. Molto difficile già questa stagione arrivare a Maradona, per non parlare poi che potrebbe restare tutto un sogno se Cavani deciderà di andare via da Napoli.

Il Torino arriva come un dono dal cielo per Cavani. Un dono che porta Edi sempre più vicino ai grandi Bomber della storia del Calcio Napoli.
Con le ultime due, sono novantasette le reti di Cavani in questo Napoli, superato Careca, agganciato Altafini. Già questo potrebbe far accontentare tutti, ma il traguardo per arrivare al calciatore più forte di tutti i tempi non resta solo un sogno.
Il podio vede protagonisti, Vojak (al Napoli dal 1929 al 1935) con 103, Sallustro (1926-1937) con 107 e Maradona con 115. Molto difficile già questa stagione arrivare a Maradona, per non parlare poi che potrebbe restare tutto un sogno se Cavani deciderà di andare via da Napoli.
Fossi io, non dormirei la notte per cercare di arrivare al primo posto di questa particolare classifica, lascerei un ricordo ancora più grande di quello che la gente avrà di me. Non scherziamo, raggiungere quel traguardo significherebbe anche però aver fatto grandissime cose nel Napoli di Aurelio De Laurentiis. Dopo Maradona, ecco Cavani, potrebbe ricordare la gente. Molti dicono che non si paragonano epoche diverse, un calcio diverso insomma, ma la cifra resta quella.
Però molto probabilmente, la fame di denaro spazzerà via tutti i sogni e i Napoletani dovranno, giustamente, ricordare che Maradona sarà stato sempre il loro miglior attaccante.

Giuseppe Montagna

Comments are closed.