No – I giorni dell’arcobaleno
12 maggio 2013
Mai più fuoco sui campi Rom – Giornata in memoria dei roghi di Ponticelli del 2008
13 maggio 2013

Napoli–Siena: Il giorno della festa!

L’incontro della penultima giornata di serie A, rappresenta per il Napoli, la festa ufficiale per la conquista della Champions, davanti al suo pubblico che anche in questa occasione affolerà gli spalti del San Paolo.  Il presidente ha annunciato che ci sarà tanta musica e fuochi d’artificio prima dell’ingresso in campo delle due formazioni. Il Napoli viene da quattro successi consecutivi, nei quali ha sempre segnato tre reti. I partenopei hanno vinto sette delle ultime otto gare di campionato, pareggiando l’altra. Gli azzurri sono imbattuti in casa in campionato nel 2013: sette vittorie (incluse tutte le ultime quattro gare interne) e due pareggi.

L’incontro della penultima giornata di serie A, rappresenta per il Napoli, la festa ufficiale per la conquista della Champions, davanti al suo pubblico che anche in questa occasione affolerà gli spalti del San Paolo.  Il presidente ha annunciato che ci sarà tanta musica e fuochi d’artificio prima dell’ingresso in campo delle due formazioni. Il Napoli viene da quattro successi consecutivi, nei quali ha sempre segnato tre reti. I partenopei hanno vinto sette delle ultime otto gare di campionato, pareggiando l’altra. Gli azzurri sono imbattuti in casa in campionato nel 2013: sette vittorie (incluse tutte le ultime quattro gare interne) e due pareggi.

Il Siena di Iachini ci ha provato in tutti i modi ma è ormai retrocesso al 90%, a meno che non ci siano risultati clamorosi sugli altri campi. Il Siena non ha mai vinto al San Paolo in partite di Serie A: un solo pareggio a cui sono seguite tre vittorie dei padroni di casa. Questo match sarà caratterizzato anche da un velo di malinconia per la probabile partenza e ultima gara in azzurro, di mister Mazzarri e del Matador Cavani, autore di una stagione strepitosa. Quest’ultimo secondo le voci delle ultime giornate è seguito dai maggiori club europei tra cui Real Madrid e Chelsea. Il tecnico toscano invece sarebbe seguito dall’Inter e soprattutto dalla Roma, la piazza partenopea è in attesa di ascoltare finalmente le parole del mister che chiarirà quale sarà il suo futuro e se resterà ancora a Napoli nella prossima stagione. Chi saluterà il San Paolo (almeno come giocatore) è sicuramente Gianluca Grava eroe e bandiera del Napoli dell’era De Laurentiis. Per Gianluca partenza da titolare e poi probabile standing ovation e saluto da parte dei suoi tifosi.
Per Mazzarri contro il Siena spazio a chi ha avuto modo di giocare di meno durante questa stagione. Questa la probabile formazione: Rosati; Grava (c), Cannavaro, Rolando; Mesto, Dzemaili, Inler, El Kaddouri, Armero; Calaiò, Cavani. Il Siena risponderà con questi undici: Pegolo; Terzi, Terlizzi, Felipe; Vitiello, Della Rocca, Calello, Grillo; Agra, Bolzoni; Emeghara. Arbitro del match sarà il signor Giacomelli di Trieste.

Fabio Ferraro

 

Comments are closed.