“I custodi della rivelazione” a Sorrento: dal Medioevo ai giorni nostri il mistero della millenaria reliquia dei cavalieri templari
1 Ottobre 2014
Arriva a Portici lo spettacolo “Le Acque della Reggia”
9 Ottobre 2014

Macedonia e Valentina al Mercadante

Il bistrot letterario del teatro Mercadante  Libri&Caffè,  ospita sabato 18 ottobre, alle ore 11.30, la presentazione alla stampa di  “Macedonia e Valentina. ’O curaggio d’ ’e femmene”, nuovo libro di Pasquale Ferro (pagg.112, edizioni ilmondodisuklibri) con la prefazione di Annamaria Ackermann.
Intervengono con l'autore: Carlo De Angelis, parroco della chiesa San Francesco Caracciolo di Miano; Giorgio Esposito, prefetto del Rotary club flegreo; Salvatore Memoli, avvocato.  Nel corso dell’evento, Annamaria Ackermann leggerà un brano tratto dal racconto, con la teatralizzazione del testo a cura di Valeria Ariota e Vincenzo Iavarone. In programma scene di danza ideate dal centro Ariota.

Il bistrot letterario del teatro Mercadante  Libri&Caffè,  ospita sabato 18 ottobre, alle ore 11.30, la presentazione alla stampa di  “Macedonia e Valentina. ’O curaggio d’ ’e femmene”, nuovo libro di Pasquale Ferro (pagg.112, edizioni ilmondodisuklibri) con la prefazione di Annamaria Ackermann.
Intervengono con l’autore: Carlo De Angelis, parroco della chiesa San Francesco Caracciolo di Miano; Giorgio Esposito, prefetto del Rotary club flegreo; Salvatore Memoli, avvocato.  Nel corso dell’evento, Annamaria Ackermann leggerà un brano tratto dal racconto, con la teatralizzazione del testo a cura di Valeria Ariota e Vincenzo Iavarone. In programma scene di danza ideate dal centro Ariota.

Tratto da una vicenda vera, con nomi e luoghi di fantasia, il romanzo è dedicato alle donne, che hanno sempre fatto parte della storia; a loro si sono ispirati grandi poeti e letterati. Eroine, politiche, sante e guerriere, compagne battagliere di uomini battaglieri e, ancora, nel quotidiano: casalinghe, mamme, mogli e lavoratrici, tanti ruoli per un grande compito che adempiono da secoli. Protagoniste una detenuta e una suora che si scontrano con una società bigotta, classista, benpensante, e con la realtà dura e violenta del carcere.
Il testo è accompagnato dal sottotitolo “’O curaggio d’ ’e femmene”. Infatti, i personaggi femminili del libro sono persone forti: carceriere e carcerate, combattenti in nome dell’Amore.  
Pasquale Ferro ha al suo attivo “Gli odori dei miei ricordi” (Atman edizioni 2000); “GennyFlowers” (Suklibri 2002); “Mercanti di anime e di usura” (Ancora del Mediterraneo 2005); “La luna esiste?” (Luciano editore 2009); “Una radura verde smeraldo” (Istituto Italiano di cultura di Napoli 2010). Tra i numerosi riconoscimenti, il premio Libero Bovio 2012 per “I racconti di un cane camorrista”, inedito in Italia e pubblicato in lingua russa nel 2013. Da alcuni titoli sono state tratte pièce di successo, messe in scena anche per le scuole.

Giovanni M. Lucianelli

 

Comments are closed.