Gli ambientalisti denunciano: strage di animali sul set di The Hobbit
20 novembre 2012
Hobbit: il regista smentisce strage animali
21 novembre 2012

Ma contro le grandi non c’è speranza?

Un pari che ha il sapore dell’amaro e dello spreco. Finisce 2-2 al San Paolo nella sfida di andata con il Milan. Il Napoli, dopo aver capitalizzato il doppio vantaggio, si lascia rimontare dagli ospiti. Gli azzurri appaiono spesso lenti e macchinosi nelle ripartenze e riescono ad ottenere i due goal solo grazie a due inguardabili errori di Abbiati. Il primo al 4’ minuto, quando Inler, senza dubbio il migliore in campo,  tira un pallone centrale non proprio imprendibile, che sorprende il portiere rossonero. Il secondo al 30’, grazie ad un guizzo di “Lorenzo il magnifico”, che fa passare la palla tra le gambe di Abbiati per il sua terza rete stagionale. Tuttavia, al 41’ il faraone del Milan accorcia le distanze con un colpo degno della sua classe: tiro dal limite nell’incrocio dei pali alla destra di De Sanctis, che mai avrebbe potuto raggiungere quel pallone. Si chiude così il primo tempo sul punteggio di 2-1.

Un pari che ha il sapore dell’amaro e dello spreco. Finisce 2-2 al San Paolo nella sfida di andata con il Milan. Il Napoli, dopo aver capitalizzato il doppio vantaggio, si lascia rimontare dagli ospiti. Gli azzurri appaiono spesso lenti e macchinosi nelle ripartenze e riescono ad ottenere i due goal solo grazie a due inguardabili errori di Abbiati. Il primo al 4’ minuto, quando Inler, senza dubbio il migliore in campo,  tira un pallone centrale non proprio imprendibile, che sorprende il portiere rossonero. Il secondo al 30’, grazie ad un guizzo di “Lorenzo il magnifico”, che fa passare la palla tra le gambe di Abbiati per il sua terza rete stagionale. Tuttavia, al 41’ il faraone del Milan accorcia le distanze con un colpo degno della sua classe: tiro dal limite nell’incrocio dei pali alla destra di De Sanctis, che mai avrebbe potuto raggiungere quel pallone. Si chiude così il primo tempo sul punteggio di 2-1.

La seconda frazione di gioco si apre con gli azzurri in enorme difficoltà a causa del pressing alto rossonero. Gli undici di Mazzarri però prendono le misure agli avversari ed inizia a creare palle goal mai concretizzato, come il traversone sotto porta di Hamsik al 17´ non insaccato dall’intervento di Maggio in scivolata, il tiro a lato di Hamsik al 22’ su cross del Matador , ma soprattutto la rete negata a Cavani dal portiere milanista al 34’. Per la legge calcistica “goal fallito goal subito” gli azzurri concedono il 2-2 al 37’. Ancora El Sharawii che, lasciato solo da Campagnaro, scatta verso l´area di De Sanctis e trafigge la porta partenopea  con un diagonale preciso.
Dopo la clamorosa dèbacle contro i campioni d’Italia Juventus, ora gli azzurri faticano anche contro il Milan di Allegri. Ma dove è finito il Napoli “ammazzagrandi” di un tempo?

 

Gennaro Mettivier

Comments are closed.