Donna violentata in caserma. La procura di Roma apre un’inchiesta
4 marzo 2011
Le favole nere di Ascanio Celestini
5 marzo 2011

Incidente aereo: perso un cuore che andava trapiantato

Un velivolo Air Ambulance si è piegato su un lato, urtando un’ala, in fase di decollo da Forlì. L’incidente  ha messo in pericolo la vita non solo del pilota dell’aereo e dell’équipe medica a bordo che trasportava un cuore da trapiantare, ma anche quella di un paziente a Torino in attesa dell’organo. A causa del ritardo provocato dovuto all’incidente, non è stato però più possibile trapiantare il cuore. Un altro organo tuttavia è stato immediatamente trovato, grazie a un allarme nazionale, e trapiantato all’uomo di 58 anni che lo aspettava e che si è così potuto salvare. Il paziente, affetto da cardiomiopatia ischemica terminale, aveva già subito un intervento cardiochirurgico alcuni anni fa per mettere tre bypass aorto-coronarici. Ora è in terapia intensiva.

Il cuore che si trovava a bordo del velivolo è stato recuperatoe, anche se non trapiantato, non è andato perduto del tutto. Sergio Tricchiolo, uno dei due medici che era mercoledì a Forlì per recuperare l’organo da portare a Torino, ha infatti spiegato che il cuore è stato comunque portato in ospedale. “Sono così state asportate da questo organo, non più utilizzabile per il trapianto perché erano state superate le 4 ore consentite” – ha spiegato il medico – “due valvole, poi consegnate all’apposita banca presso l’ospedale Regina Margherita di Torino. Potranno essere utilizzate per pazienti che ne avranno bisogno”.