E’ la quinta vincita più alta di sempre
28 dicembre 2010
Per il circo Lidia Togni 130 anni di storia
28 dicembre 2010

Il Superenalotto bacia Napoli

Dopo neanche due mesi dal 6 dei record, lo scorso 30 ottobre, il Superenalotto torna a colpire con una vincita multipla: il jackpot da quasi 72 milioni, informa Agipronews, viene diviso tra due giocatori di Napoli, che hanno convalidato la schedina nel medesimo punto vendita, in corso Vittorio Emanuele. Si tratta del terzo 6 caduto da inizio anno, che dà al 2010 un primato unico: tutte le vincite di prima categoria centrate finora sono state divise tra più giocatori. La prima in ordine di tempo, lo scorso 9 febbraio, fu spartita tra un giocatore di Parma e uno di Pistoia, che si portarono a casa 69,5 milioni a testa. A fine ottobre è stata la volta dei 178 milioni di euro suddivisi tra ben 70 giocatori, grazie a un sistema acquistato dalla bacheca dei sistemi di Sisal, mentre questa sera due schedine convalidate a Napoli si portano a casa 35,9 milioni ciascuna. Da inizio anno soltanto i 6 hanno dispensato vincite per 389 milioni di euro. Per riscuotere la vincita milionaria, fa sapere Agipronews, i giocatori (visto che si tratta di una vincita doppia) dovranno presentare la stampa del Dettaglio Giocata vincente (riportante il codice univoco della giocata ed il codice di identificazione del conto di gioco), un documento di identità valido ed il Codice Fiscale entro il 90° giorno dal giorno successivo alla pubblicazione del Bollettino Ufficiale Generale esclusivamente presso gli Uffici Premi di Sisal S.p.A. in Via Alessio di Tocqueville 13 – 20154 Milano o Viale Sacco e Vanzetti, 89 – 00155  Roma, che, a condizione che non sia stato presentato alcun reclamo che possa pregiudicare il diritto alla vincita rivendicata o il valore ad essa attribuito, effettuerà il pagamento entro 31 giorni dalla scadenza del termine previsto per la presentazione dei reclami stessi. Il pagamento della vincita avviene dopo la verifica che la documentazione prodotta identifichi correttamente il vincitore, secondo i dati anagrafici presenti presso i sistemi del concessionario dei Giochi Numerici a Totalizzatore Nazionale.
Il “6” è caduto, ma già dal concorso di domani sera sul piatto ci saranno quasi 10 milioni di euro. Merito, informa Agipronews, del regolamento che prevede come il 50% del montepremi del “5+” vada ad accrescere il jackpot del “6” in palio, mentre il restante 50% va a formare il montepremi di ripartenza, che dunque riparte più ricco.