Intesa Sanpaolo e Banco di Napoli inaugurano i nuovi locali del Polo formativo di Napoli
5 luglio 2011
Il Festival dell’Impegno Civile, in ricordo di don Diana
5 luglio 2011

Giappone, nel doposisma 30mila case a fotovoltaico

Dopo il rovinoso sisma e il tragico tsunami, il Giappone ha preso un'altra strada quella del sole: il governo ha affidato alla Mitsui l'incarico di realizzare a partire dal prossimo marzo dieci mega centrali fotovoltaiche con una potenza di 1-2 MW per rifornire la regione nord-est del paese. A beneficiarne saranno 30.000 famiglie giapponesi colpite dalla catastrofe.

Dopo il rovinoso sisma e il tragico tsunami, il Giappone ha preso un’altra strada quella del sole: il governo ha affidato alla Mitsui l’incarico di realizzare a partire dal prossimo marzo dieci mega centrali fotovoltaiche con una potenza di 1-2 MW per rifornire la regione nord-est del paese. A beneficiarne saranno 30.000 famiglie giapponesi colpite dalla catastrofe. Un investimento che dovrebbe raggiungere 10 miliardi di yen (circa 120 milioni dollari) verra’ impegnato per costruire i dieci impianti che grazie a una super produzione saranno in grado di vendere l’energia prodotta alle aziende pubbliche di distribuzione anche oltre la zona di interesse, ridistribuendo i profitti agli investitori. Si tratta della prima realizzazione della nuova politica energetica del paese che dopo il sisma del marzo scorso e’ contrassegnata dalla combinazione di approvvigionamenti tradizionali e di fonti alternative al nucleare, con una netta preferenza per quelle rinnovabili.

Adriano Esposito

Comments are closed.