A Inpastallautore tre dame in nero
14 gennaio 2011
Giovedì 19 cerimonia conclusiva della XIV del premio Emily Dickinson
17 gennaio 2011

Elio Germano sarà Felice Maniero, l’ex boss del Brenta

Elio Germano, l'attore italiano più premiato degli ultimi tempi (al festival di Cannes 2010 per La nostra vita di Daniele Luchetti ha diviso con Javier Bardem la Palma d'oro) sceglie a sorpresa la tv: interpreterà l'ex boss della Mala del Brenta Felice Maniero nella miniserie Faccia d'angelo prodotta dalla Goodtime e da Sky Cinema che la trasmetterà nella prossima stagione. Diretto da Andrea Porporati, autore anche del soggetto e della sceneggiatura - assieme ad Elena Bucaccio ed Alessandro Sermoneta - il film in due parti sarà sul set a metà febbraio nei luoghi delle imprese criminali di Maniero: Padova, Venezia, Mestre e la Slovenia.

Elio Germano, l’attore italiano più premiato degli ultimi tempi (al festival di Cannes 2010 per La nostra vita di Daniele Luchetti ha diviso con Javier Bardem la Palma d’oro) sceglie a sorpresa la tv: interpreterà l’ex boss della Mala del Brenta Felice Maniero nella miniserie Faccia d’angelo prodotta dalla Goodtime e da Sky Cinema che la trasmetterà nella prossima stagione. Diretto da Andrea Porporati, autore anche del soggetto e della sceneggiatura – assieme ad Elena Bucaccio ed Alessandro Sermoneta – il film in due parti sarà sul set a metà febbraio nei luoghi delle imprese criminali di Maniero: Padova, Venezia, Mestre e la Slovenia. Germano, un attore completo capace di spaziare dal teatro al cinema, alla tv – solo nel 2010 per il film di Luchetti ha avuto il Nastro d’argento, la Palma d’oro e la nomination agli Efa, gli Oscar europei – dopo il teatro quest’estate con il monologo Thom Pain di Will Eno, di cui è stato anche regista, torna sul set con Faccia d’angelo. Nella fiction, liberamente ispirata al libro autobiografico dello stesso Maniero, Una storia criminale (Marsilio editori), scritto con Andrea Pasqualetto, si chiamerà non Felice Maniero, ma Il Toso, uno dei tanti soprannomi del criminale di Campolongo Maggiore che dalla metà degli anni ’70 ai ’90 è stato protagonista assoluto e quasi geniale di spettacolari rapine, specie di oro, sanguinosi assalti a banche e poste, traffico di armi, droga e gioco d’azzardo. Da Sky Cinema, che confermala notizia dell’imminente produzione, si apprende che il mancato utilizzo del vero nome non è dovuto ad alt preventivi, ma a semplice prudenza. Tra l’altro la miniserie romanzerà il personaggio di Maniero, amante di macchine di lusso, yacht (fu arrestato a Capri su un’imbarcazione di lusso), belle donne e bella vita, e altrettanto spietato e feroce nelle imprese malavitose da tenere in scacco più di una regione e da mobilitare interi reparti di forze di polizia. Al carismatico Maniero, viso glabro, tratti aggraziati, capelli a caschetto, Germano darà il suo volto cercando di rendere la complessità di un personaggio che, dopo aver mutuato dalla mafia lo stampo organizzativo della sua banda e aver avuto collaborazioni con la Cupola siciliana e la Camorra napoletana, dopo essere stato condannato fu protagonista di un clamoroso pentimento, cominciando una seconda vita da collaboratore di giustizia, non senza polemiche e oggi, libero dopo 17 anni, vive sotto copertura. L’ex boss è al corrente del progetto, si apprende da Sky Cinema, ma al momento non ci sono contatti diretti.

Maria Colorito