Tifone Hayan, partono gli aiuti per le Filippine
13 Novembre 2013
L’ultima ruota del carro
15 Novembre 2013

Dimenticare Torino!

Queste le parole d’ordine in casa Napoli: Dimenticare e ripartire da Torino. Dopo l’Emirates e l’Olimpico anche lo Juventus Stadium è stato teatro di una pesante sconfitta azzurra. La squadra ha regalato il solito tempo agli avversari ed ha subio per gran parte del match il gioco dei bianconeri, senza riuscire a reagire. 3 a 0 è un risultato molto pesante per quanto visto in campo, però una formazione come quella di Benitez non può permettersi di fallire un appuntamento così importante, visto anche il pari interno della Roma con il Sassuolo. La Juve ha lanciato un segnale importante e ha fatto capire di essere la favorita per il titolo anche quest’anno. Nel Napoli ci sono diversi problemi da sottolineare dopo Torino e diverse questioni su cui lavorare. Innanzitutto il problema nella fase difensiva e sugli esterni. Complici le assenze di Mesto e Zuniga, titolari fissi sono Maggio e Armero. Il colombiano nonostante la buona volontà non essendo abituato a giocare in quel ruolo subisce costantemente la vivacità di Isla a cui viene concesso tantissimo spazio. Per quanto riguarda il resto della fase difensiva c’è da sottolineare la costante inferiorità degli azzurri a metà campo, con Inler e Behrami in affanno contro Pirlo, Vidal e Pogba. In affanno e in difficoltà sono apparsi anche Callejon e Hamsik. Lo slovacco deve ritrovare la condizione e soprattutto le motivazioni per scendere in campo e fare la differenza, come avveniva in passato. Bisogna comunque andare avanti e guardare il bicchiere mezzo pieno. Il Napoli il 26 a Dortmund si gioca la qualificazione al turno successivo di Champions, sarà fondamentale in quell’occasione la mentalità della squadra, la maturità e l’approccio al match. Entrare in campo come contro la Juve e l’Arsenal sarebbe un vero e proprio suicidio. Nel bicchiere mezzo pieno dobbiamo considerare anche il terzo posto in campionato che per una squadra rifondata da poco è un buon risultato e a questo c’è da aggiungere che siamo soltanto a novembre e fino a prova contraria gli scudetti non si sono mai vinti in autunno. Tra poco sarà di nuovo tempo di mercato, circolano tanti nomi nelle ultime ore, soprattutto, Skrtel e Montoya per la difesa, Mascherano per il centrocampo. Sono infatti questi i ruoli in cui il Napoli si rinforzerà nella sessione di mercato invernale, 3 acquisti per puntellare una rosa già di primissimo livello!

Fabio Ferraro

Comments are closed.