Cattivissimo Me 2
11 Ottobre 2013
Confcommercio Napoli, Lions e Acoin insieme per i paesi in via di sviluppo
15 Ottobre 2013

Confronto di esperti al Museo del Grand Tour per il Work in progress sulla Biodiversità organizzato da Fondazione Vico e GAL Cilento Regeneratio


Sarà un confronto tra esperti sulla biodiversità quello che si svolgerà domani, sabato 12 ottobre (ore 10–13, 15–18), al Museo “Paestum nei percorsi del Grand Tour” di Capaccio. Il workshop dal titolo “La biodiversità come risorsa. Modelli  di sviluppo sostenibile”, è organizzato dalla Fondazione Giambattista Vico e del GAL Cilento Regeneratio. Promozione  territoriale e sviluppo-sostenibile del Cilento sono da sempre tra gli obiettivi i principali della stessa Fondazione Vico, Istituto di Alta Cultura,  e del GAL. Numerose attività vengono continuamente promosse per il rilancio dell’economia e della cultura, nel pieno rispetto dell’ambiente, questa regione geografica, di cui l’uomo è parte integrante, e specificamente alla ricchissima biodiversità; in tale discorso rientra il progetto per la valorizzazione della biodiversità Misura 412, Az.2.I.a del P.S.L. Cilento Regeneratio.

Sarà un confronto tra esperti sulla biodiversità quello che si svolgerà domani, sabato 12 ottobre (ore 10–13, 15–18), al Museo “Paestum nei percorsi del Grand Tour” di Capaccio. Il workshop dal titolo “La biodiversità come risorsa. Modelli  di sviluppo sostenibile”, è organizzato dalla Fondazione Giambattista Vico e del GAL Cilento Regeneratio. Promozione  territoriale e sviluppo-sostenibile del Cilento sono da sempre tra gli obiettivi i principali della stessa Fondazione Vico, Istituto di Alta Cultura,  e del GAL. Numerose attività vengono continuamente promosse per il rilancio dell’economia e della cultura, nel pieno rispetto dell’ambiente, questa regione geografica, di cui l’uomo è parte integrante, e specificamente alla ricchissima biodiversità; in tale discorso rientra il progetto per la valorizzazione della biodiversità Misura 412, Az.2.I.a del P.S.L. Cilento Regeneratio.
Nella manifestazione di domani, i consulenti del team di lavoro relazioneranno sulla ricerca in corso, mentre gli esperti esterni apporteranno il proprio contributo specifico, per un confronto costruttivo in itinere: un work in progress mirato un vademecum concreto con i possibili  modelli di sviluppo, nell’indagine di alcune specie floristiche in erosione, che vanno recuperate e implementate. È previsto infatti il coinvolgimento sia di aziende disponibili alla riconversione, totale o parziale, che di giovani imprenditori. Con questo progetto si mira punta a debellare o, almeno a contenere, la piaga della desertificazione sociale che avanza drammaticamente nei paesi dell’entroterra, offrendo ai giovani indicazioni alternative concrete per non emigrare. Uno degli obbiettivi specifici è quello di conquistare interesse e fiducia di investitori esterni attraverso efficaci strategie di marketing territoriale.
Il sindaco di Capaccio Italo Voza, il presidente del GAL Cilento Regeneratio Carmine D’Alessandro, il presidente del Patto territoriale “Magna Graecia” Francesco Palumbo ed il presidente dell’Associazione di Paestum per la Dieta Mediterranea, Gerardo Siano apriranno l’evento portando i saluti istituzionali. Relatori: prof. Domenico Amirante, ordinario di Diritto II Università di Napoli; Vincenzo Pepe, presidente Fondazione G.B.Vico; Daniela Di Bartolomeo, direttore Museo Paestum nei percorsi del Grand Tour;  Fernando La Greca, storico Unisa; Dionisia De Santis, esperta in Flora del Cilento; Vincenzo De Feo, esperto in Biologia Farmaceutica presso Unisa; Claudio Aprea, esperto in Sviluppo locale; Anna Zollo, in Sviluppo; Carmine Petteruti, esperto in Diritto presso la II Università di Napoli; Vincenzo Patella, allergologo; Ornella Malandrino, Gestione e Qualità, Unisa. In chiusura Vito Amendolara, presidente dell’Osservatorio regionale della Campania per la Dieta Mediterranea. Inolyre, rappresentanti dell’Imprenditoria locale, che si distinguono per competenze nell’utilizzo della biodiversità cilentana, porteranno le loro significative testimonianze di esperienza: Azienda Agricola Manlio De Feo – Orria;  Mariarosaria Trama – Colline di Zenone; Simonetta Cirella – Flora e cosmesi. Carmelo Malandrino firma le immagini.

Comments are closed.