Il Caso Kerenes
21 giugno 2013
Torna dopo 30 anni la Giornata dell’Aria
24 giugno 2013

Confederations’ Cup – Focus su Fernando Muslera

Fernando Muslera nasce il 16 giugno 1986 a Buenos Aires in argentina. Il giocatore però è di nazionalità uruguayana e muove i primi passi nel mondo del calcio giocando con il Montevideo Wanderers, proprio in Uruguay, disputando tre ottime stagioni ed evidenziando quelle che sono le sue maggiori qualità, ovvero le uscite, la reattività e il gioco con i piedi. La svolta nella carriera di Muslera è però rappresentata dal trasferimento alla Lazio nel 2007, diventando il quinto calciatore uruguagio nella storia della squadra capitolina. L’esordio con la Lazio è datato 15 settembre 2007 in casa contro l’Empoli.

Fernando Muslera nasce il 16 giugno 1986 a Buenos Aires in argentina. Il giocatore però è di nazionalità uruguayana e muove i primi passi nel mondo del calcio giocando con il Montevideo Wanderers, proprio in Uruguay, disputando tre ottime stagioni ed evidenziando quelle che sono le sue maggiori qualità, ovvero le uscite, la reattività e il gioco con i piedi. La svolta nella carriera di Muslera è però rappresentata dal trasferimento alla Lazio nel 2007, diventando il quinto calciatore uruguagio nella storia della squadra capitolina. L’esordio con la Lazio è datato 15 settembre 2007 in casa contro l’Empoli. Le prime due stagioni in biancoceleste sono molto complicate per problemi di adattamento al calcio europeo. Nella finale di coppa italia del 2009 contro la Sampdoria, finalmente risulta decisivo, parando due calci di rigore (specialità di Muslera) e regalando alla Lazio la quinta coppa italia della sua storia. Meritatamente nella stagione successiva (2009/2010) Muslera diventa titolare inamovibile e vince una supercoppa italiana. Nel 2011, viene votato dall’IFFHS come settimo portiere più forte al mondo. Dopo quattro anni in Italia si trasferisce al Galatasaray squadra dove milita attualmente e con cui ha vinto due campionati turchi. In nazionale esordisce nel 2009 nella gara contro l’Ecuador, valida per la qualificazione ai mondiali sudafricani. Mondiali che vedono il giovane portiere protagonista in positivo, nella sfida ai calci di rigore nei quarti di finale contro il Ghana. Il momento più alto dei suoi trascorsi con la celeste è rappresentato dalla vittoria nella finale di Coppa America nel 2011 contro il Perù. In questa Confederations si sta comportando egregiamente e questa sera (26 giugno) lo vedremo alla prova contro i campionissimi verde-oro. La partita contro il Brasile sarà sicuramente il maggiore impegno per Muslera che dovrà difendersi da i vari Fred, Paulinho e Neymar. Il portiere della celeste è anche grande protagonista del mercato infatti secondo la stampa turca sarebbe arrivata un importante offerta del Barcellona per portare Muslera in blaugrana. Il ragazzo sarebbe felicissimo di giocare nella Liga considerando anche la sua storica amicizia con Leo Messi.

Fabio Ferraro

Comments are closed.