Un progetto per inserire giovani nel mondo del lavoro
8 marzo 2013
Premio Buona Sanità: ridare speranza a Napoli
8 marzo 2013

Chievo-Napoli: azzurri a Verona per continuare a sperare

Sia il Chievo che il Napoli non vivono il loro miglior momento stagionale. Corini (ex giocatore del Napoli) e Mazzarri, sono costretti a trovare al più presto i tre punti che mancano da diverse partite. I clivensi arrivano da due sconfitte consecutive e sono a soli otto punti dalla zona retrocessione, devono quindi seriamente guardarsi alle spalle. Per il Napoli perdere significherebbe dire addio per sempre ai sogni scudetto. Gli azzurri quindi, dopo aver fallito lo scontro diretto contro la Juve, finito in pareggio, vogliono tornare alla vittoria che manca dal tre febbraio. Mazzarri ci crede ancora nella possibilità di assaltare il primo posto e far bene a farlo visto che mancano undici giornate e può succedere di tutto, contro il Chievo, dovrà fare a meno di Cannavaro squalificato e di Britos infortunato.

Sia il Chievo che il Napoli non vivono il loro miglior momento stagionale. Corini (ex giocatore del Napoli) e Mazzarri, sono costretti a trovare al più presto i tre punti che mancano da diverse partite. I clivensi arrivano da due sconfitte consecutive e sono a soli otto punti dalla zona retrocessione, devono quindi seriamente guardarsi alle spalle. Per il Napoli perdere significherebbe dire addio per sempre ai sogni scudetto. Gli azzurri quindi, dopo aver fallito lo scontro diretto contro la Juve, finito in pareggio, vogliono tornare alla vittoria che manca dal tre febbraio. Mazzarri ci crede ancora nella possibilità di assaltare il primo posto e far bene a farlo visto che mancano undici giornate e può succedere di tutto, contro il Chievo, dovrà fare a meno di Cannavaro squalificato e di Britos infortunato. I partenopei devono scrollarsi di dosso l’etichetta di squadra Cavani-dipendente e devono cercare di trovare la porta magari con il giovane Lorenzo Insigne. Come dichiarato anche da Mazzarri in questi giorni, sarà molto importante l’approccio alla gara e la concentrazione da mettere nei primi minuti. La partita sarà sicuramente molto combattuta e il Napoli dovrà stare molto attento in difesa e non permettere ai veronesi di passare in vantaggio. Nei precedenti tra le due squadre, i veronesi se ne sono aggiudicati quattro, mentre hanno perso in cinque occasioni, mai un pareggio. Queste le probabili formazioni che verranno schierate da Mazzarri e da Corini. Da segnalare nel Napoli l’esordio dell’ex-Porto, Rolando, che non è perfettamente in condizione, ma che spera di dare il suo contributo alla causa. Chievo: Puggioni; Andreolli, Frey, Dainelli, Dramè; Cesar, L.Rigoni, Hetemaj, Cofie; Paloschi, Thereau. Napoli: De Sanctis; Gamberini, Rolando, Campagnaro; Maggio, Behrami, Inler, Zuniga; Hamsik alle spalle di Insigne e Cavani. Per il Napoli, tanti sono i diffidati: Gamberini, Pandev, Inler, De Sanctis, Calaiò, Armero, Zuniga che quindi rischiano di saltare l’Atalanta. Arbitro del match di Verona sarà il signor Gianluca Rocchi di Firenze.

Fabio Ferraro

Comments are closed.