“Cibarsi d’arte per non mangiare rifiuti”
16 Aprile 2012
Jeremy Irons loda la gastronomia portoghese, i paesaggi e il Fado
16 Aprile 2012

Cercasi UOVO con splendida sorpresa

Vorrei sbagliarmi, ma ho il timore che difficilmente rivedremo, in questo scorcio di stagione, il Napoli che tante emozioni ha saputo trasmetterci. Lo scorso anno, più o meno nello stesso periodo, steccammo paurosamente con una mortificante sconfitta contro il Milan in un incontro dove paradossalmente ci giocavamo lo scudetto. In seguito stentammo e non fummo più la stessa squadra e solo alla fine, con un pareggio che in fondo faceva comodo anche all'Inter, riuscimmo a difendere il terzo posto che ad un certo punto della stagione sembrava essere il traguardo minimo.

Vorrei sbagliarmi, ma ho il timore che difficilmente rivedremo, in questo scorcio di stagione, il Napoli che tante emozioni ha saputo trasmetterci. Lo scorso anno, più o meno nello stesso periodo, steccammo paurosamente con una mortificante sconfitta contro il Milan in un incontro dove paradossalmente ci giocavamo lo scudetto. In seguito stentammo e non fummo più la stessa squadra e solo alla fine, con un pareggio che in fondo faceva comodo anche all’Inter, riuscimmo a difendere il terzo posto che ad un certo punto della stagione sembrava essere il traguardo minimo. Quest’anno è capitato con la Juventus, dopo aver gettato malamente una qualificazione Champions che poteva portarci fra le prime quattro squadre d’Europa. Non credo possa trattarsi di un caso, la primavera ed i primi tepori ha spesso stroncato squadre che come il Napoli avevano improntato la loro stagione su ritmi altissimi e intensità;  finita la benzina ( più che con le gambe, ma per la capacità di concentrazione), ci si dovrebbe difendere con una forte personalità, cattiveria agonistica e autostima, presi per mano dai giocatori di maggior classe e carisma supportati da innesti freschi che avessero fame e voglia di dimostrare il loro valore. Penso sia questa l’unica possibilità per riprendere la giusta rotta, ma una domanda purtroppo si pone: con le sirene di un mercato ormai virtualmente aperto, seppur inconsciamente, con le prospettive di ingaggi faraonici, avranno alcuni dei ns. campioni la voglia e gli stimoli per giocare al massimo delle loro possibilità?….

Giuseppe Montagna

Comments are closed.