Alessia e Livia: quarto giorno di ricerche a Cerignola
7 febbraio 2011
Milano: giovane sale sul Duomo e si getta nel vuoto
8 febbraio 2011

Arcore: arrestati 2 manifestanti dei Viola

La manifestazione contro Berlusconi del Popolo Viola, tenutasi ad Arcore, si è conclusa con sei contusi ed un ferito alla testa. Tutti i feriti appartengono alle forze dell’ordine.
I manifestanti hanno protestato con tanto di cartelloni che chiedevano le dimissioni del presidente del Consiglio. Il corteo ha sfilato, per le prime ore, in maniera pacifica, facendo solo del sarcasmo sugli ultimi scandali sessuali che hanno coinvolto il premier.

Dopo qualche ora, un centinaio di contestatori hanno deciso di dirigersi verso Villa San Martino, residenza di Berlusconi. Lì hanno trovato la strada sbarrata dalle forze dell’ordine che, con qualche carica, hanno cercato di bloccare i manifestanti. È stato questo il motivo che ha creato dei malumori e delle reazioni un pò accese.

Giacomo Sicurello
(23 anni) e Simone Cavalcati (21 anni) sono stati arrestati, poco più tardi, per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Gli avvocati di Sicurello hanno chiesto al Tribunale la scarcerazione immediata per entrambi. “Il nostro assistito” – spiegano i legali – “è stato protato via dopo essere caduto a terra”. Il giudice dovrebbe quindi optare per la richiesta di misura cautelare e rinviare la discussione.

Ovviamente l’accaduto ha scatenato le polemiche del centro-destra. “E’ chiarissimo che c’è un tentativo di creare un’atmosfera generale, anche con manifestazioni di piazza, per radicalizzare ulteriormente lo scontro politico” – ha dichiarato Fabrizio Cicchitto, capogruppo Pdl alla Camera – “Questo messaggio è contenuto chiaramente negli attacchi fuori misura lanciati fra ieri e oggi dai leader del Pd e dell’Italia dei Valori, dai discorsi fatti alla manifestazione di Libertà e Giustizia e adesso dagli incidenti provocati ad Arcore dal Popolo Viola”.

C’è chi, invece, si dissocia da queste violenze pur avendo partecipato alla manifestazione. “Come cittadini Viola ci dissociamo dall’iniziativa di una decina di facinorosi che oggi ad Arcore hanno tentato di formare un corteo non autorizzato” – ha spiegato Gianfranco Mascia, uno dei partecipanti al corteo – “Durante tutta la manifestazione la Rete Viola e il Popolo Viola di Milano hanno chiesto di mantenere la mobilitazione allegra, pacifica e colorata, seguendo lo spirito nonviolento dei Viola”.