Club 91 festeggia la radiovisione con un Gran Galà
28 gennaio 2011
Anne Frank a fumetti
29 gennaio 2011

Appassionati in corsa per la solidarietà

Appassionati di corsa per la solidarietà. È in programma domani, sabato 29 gennaio, la Corrinapoli, la stracittadina a passo libero sulla distanza di 4 chilometri, naturale antipasto alla tredicesima edizione della maratona di Napoli-trofeo Banco di Napoli, in programma domenica 30 con partenza fissata alle 8.

Appassionati di corsa per la solidarietà. È in programma domani, sabato 29 gennaio, la Corrinapoli, la stracittadina a passo libero sulla distanza di 4 chilometri, naturale antipasto alla tredicesima edizione della maratona di Napoli-trofeo Banco di Napoli, in programma domenica 30 con partenza fissata alle 8. La stracittadina è un momento per gli appassionati per correre o anche solo per camminare in una parte della città libera dalle auto, quella delle strade limitrofe a piazza del Plebiscito: dopo la partenza i podisti percorreranno via Cesario Console, Santa Lucia, via Ugo Foscolo, Chiatamone, via Nazario Sauro e ritorno in via Cesario Console. In piazza del Plebiscito è attivo da ieri il villaggio maratona e domenica sarà scenario della partenza e dell’arrivo della gara internazionale. La Corrinapoli anche quest’anno è abbinata ad un’iniziativa di solidarietà: parte del ricavato degli incassi, infatti, sarà devoluta alla fondazione Cannavaro-Ferrara per un progetto legato ai figli degli immigrati. Un’iniziativa battezzata da Vincenzo Ferrara, fratello del tecnico dell’Under 21 Ciro: “Per molti piccoli – afferma Vincenzo Ferrara – è importante essere supportati, anche con un sostegno scolastico. Ecco perché abbiamo deciso che questo gesto di sensibilità della maratona dovesse essere impiegato a tal fine”.
Domani sera spettacolo all’interno del villaggio maratona con alcuni dei testimonial della maratona 2011 (tra questi Monica Sarnelli e Pino De Maio) mentre domenica è in programma la gara sulla distanza dei 42,195 km. Per la prima volta si corre a gennaio, per la prima volta senza la mezza maratona (in programma il 17 aprile) e per la prima volta va in scena la maratona a staffetta, una prova a squadre con tre podisti a comporre ogni singolo sodalizio. Quasi 200 le squadre iscritte a questa particolare competizione: in totale saranno oltre mille gli atleti al via domenica mattina. Una schieramento compatto che richiedeva una cornice adeguata. Ed ecco allora che il lungo serpentone di maratoneti sarà accompagnato dalla fanfara dei bersaglieri della Brigata Garibaldi, che con le loro note scandiranno il conto alla rovescia verso la partenza, partenza il cui cordone di sicurezza sarà garantito dagli iscritti all’associazione nazionale dei bersaglieri con cappello piumato di cui fanno parte non solo i bersaglieri in attività e quelli in pensione ma anche i
semplici simpatizzanti.