A Casalnuovo si corre per la vita. Sport e screening per il benessere e la prevenzione medica
30 maggio 2013
Ambiente, Scalzi: rischio pesca di frodo in costiera sorrentina e nelle isole
2 giugno 2013

Allenatore nuovo giocatori nuovi?

Oramai Benitez è ufficialmente il neoallenatore del Napoli. Dopo l’abbandono di Mazzarri il tecnico spagnolo, vincitore di trofei in Spagna ed Inghilterra tenterà per la seconda volta l’avventura italiana, cercando di portare il Napoli al definitivo salto di qualità che da anni la piazza attende. 
Il neotecnico ha chiesto al presidente garanzie forti per poter imporre il suo gioco in Serie A. Questo significherà un importante ritocco del tetto ingaggi, al momento fermo sui 2,2 milioni, ad eccezione dello “speciale” Matador Cavani. Questo sarà fondamentale per poter acquistare giocatori  di un livello superiore, come quelli chiesti da Rafa Benitez.

Al momento sembra che l’allenatore stia vagliando l’idea di portare con sé alcuni fedelissimi, quali Fernando Torres, croce e delizia di Abramovich, anche se prende sempre più corpo la possibilità di vedere Cavani con la casacca azzurra ancora per un anno. A detta del Mattino  per la difesa piacciono particolarmente lo slovacco Skrtel ed il danese Agger, mentre per il centrocampo i nomi più gettonati sono quelli del brasiliano Lucas Leiva, giocatore dai “piedi raffinati”, e dell’irraggiungibile Mascherano del Liverpool. Ma la vera difficoltà dell’estate sarà quella di trattenere in azzurro i giocatori che hanno portato il Napoli al secondo posto. Behrami, Zuniga e Maggio in primis sono oggetto del desiderio di Mazzarri, che da Milano ora chiede a Moratti di avere a sua disposizione i fedelissimi di Napoli. Particolarmente delicata è la situazione dell’esterno colombiano in scadenza di contratto, che rischia di far rivivere a De Laurentiis un caso “Campagnaro 2”. In sintesi, sembra questo sarà un mercato particolare, nuovo e ricco di sorprese. Si spera solamente che questi colpi di scena siano tutti in favore degli azzurri.

 

Gennaro Mettivier

Comments are closed.