Addio a Cesare Rubini, leggenda dello sport
8 febbraio 2011
Continua il Campionato invernale di vela a Napoli
8 febbraio 2011

A Sorrento Pino Aprile racconta l’Unità d’Italia

Fratelli d’Italia. Ma sarà poi vero? E' il quesito che pone "Terroni", ultimo libro del pugliese Pino Aprile. Il giornalista sarà ospite a Sorrento, venerdì 11 febbraio, alle ore 18, presso il teatro Tasso, nell'ambito delle iniziative dal titolo "Diventare nazione. Storia e controstoria del Risorgimento Italiano", promosse da Comune di Sorrento, associazione Torquato Tasso e circolo Endas penisola sorrentina, in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia.

Fratelli d’Italia. Ma sarà poi vero? E’ il quesito che pone “Terroni”, ultimo libro del pugliese Pino Aprile. Il giornalista sarà ospite a Sorrento, venerdì 11 febbraio, alle ore 18, presso il teatro Tasso, nell’ambito delle iniziative dal titolo “Diventare nazione. Storia e controstoria del Risorgimento Italiano”, promosse da Comune di Sorrento, associazione Torquato Tasso e circolo Endas penisola sorrentina, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

Il conflitto tra Nord e Sud, la storia di quella che per alcuni è conquista, per altri liberazione, i fatti rimossi nella retorica dell’unificazione, sono al centro del libro che apre una nuova, interessante, finestra sulla facciata del trionfalismo nazionalistico. A discuterne saranno, oltre l’autore, Marcella Marmo, direttrice del Centro per la storia delle società rurali dell’Università Federico II di Napoli, il vice presidente dell’associazione Due Sicilie, Carmela Maria Spadaro e Vincenzo Gulì, vice presidente dell’Associazione Neoborbonica.
In mattinata, a partire dalle ore 9 e trenta, sempre al teatro Tasso, gli studenti del liceo scientifico Gaetano Salvemini di Sorrento e dell’istituto nautico Nino Bixio di Piano di Sorrento, assisteranno alla proiezione del film “Bronte. Cronaca di un massacro che i libri di storia non hanno raccontato” di Florestano Vancini, che ricostruisce un sanguinoso episodio avvenuto nella cittadina siciliana all’indomani dello sbarco dei Mille.
La presentazione è a cura dello storico Pasquale Iaccio.