Accordo Confidi Regione Campania e Banca Popolare di Ancona
3 giugno 2013
GAL Cilento Regeneratio: i nuovi obiettivi di crescita
4 giugno 2013

A Napoli il primo centro di “mobility” del sud

L’amore per gli amici a quattro zampe è una cosa seria. Va coltivato migliorando nel tempo  la relazione  uomo-animale, aumentando, al tempo stesso,  l’autostima del cane. Con questa mission è partita l’avventura del Centro di educazione cinofila “Attenti” al cane.

L’amore per gli amici a quattro zampe è una cosa seria. Va coltivato migliorando nel tempo  la relazione  uomo-animale, aumentando, al tempo stesso,  l’autostima del cane. Con questa mission è partita l’avventura del Centro di educazione cinofila “Attenti” al cane.

In una area verde di circa duemila metri quadrati situata a Napoli in viale Giochi del Mediterraneo 44, Patrizia Colone e Veronica Garofalo, rispettivamente presidente e vice-presidente dell’associazione ASD hanno inaugurato il primo centro di “mobility” del sud-Italia. Una disciplina sportiva, riconosciuta dal CONI,  finalizzata a rinsaldare la relazione tra il cane ed il suo padrone. “Offriamo consulenza pre e post adottiva  per il migliore inserimento del cane nell’ambiente domestico –  hanno dichiarato le responsabili del centro –  puppy class per informare il proprietario circa i bisogni psicofisici del cucciolo e dare al cane la possibilità di fare esperienze positive e classi di socializzazione per cani adolescenti e adulti migliorandone la comunicazione intraspecifica, oltre alla zoo antropologia didattica per migliorare la relazione bambino cane”. Sarà attivo anche un servizio di asilo per coloro che, dovendo lavorare tutto il giorno, intendono lasciare il proprio cane in un ambiente dinamico e salutare. Una vera e propria oasi, di cui si sentiva un gran bisogno, specie alla vigilia del periodo estivo che, tradizionalmente, offre ancora troppi casi di abbandono ai danni degli animali. “Il grado di civiltà di un Paese si misura da come vengono trattati gli animali”, ha detto Ghandi. Da oggi, un piccolo grande cenno di miglioramento in questa direzione viene dal capoluogo partenopeo  grazie alle ragazze ed ai ragazzi di “Attenti”al cane.

 

Comments are closed.