FAQ

La Rivista
Tutte le informazioni su ForumItalia

Le Caratteristiche di ForumItalia

  • Mensile in formato 19 x 23 cm
  • Carta patinata
  • 102 pagine a colori
  • 12 numeri annui
  • Tiratura 10.000 copie
  • Spedizione in abbonamento postale
  • In vendita nelle edicole

I Formati di ForumItalia

  • Dossier e inchieste di approfondimento
  • Interviste a politici locali e nazionali, Presidenti di associazioni di categoria e di settori economici
  • Le varie rubriche sono dedicate a diversi settori come la politica, l’economia, gli esteri, lo sport, la cultura, la società, l’educazione e la previdenza
  • Inserto Campania dedicato alle notizie del mese nella Regione più importante del Mezzogiorno: interviste ed approfondimenti di società, politica, sport, economia e spettacolo

Il target di riferimento di Forum-Italia è legato al mondo dell’imprenditoria e degli enti istituzionali. Ma ForumItalia si rivolge anche ai più giovani, con notizie di cinema e di sport. Il lettore medio è uomo, libero professionista con un reddito medio di almeno 40mila euro, di cultura superiore. L’aggiornato sito Internet permette una perfetta sincronia tra gli approfondimenti presenti nella rivista e gli aggiornamenti in tempo reale del web. La news-letter tematica assicura un costante rapporto con i lettori.

ForumItalia è un periodico mensile fondato nel 2003 con sedi a Napoli e a Roma: si caratterizza per una particolare attenzione ai temi di maggiore interesse della cronaca, della politica, dell’economia, della cultura e dell’imprenditoria, configurandosi come un innovativo strumento di indagine e critica rispetto al mondo dell’informazione classica, grazie a dossier e inchieste capaci di andare oltre il concetto di comunicazione e di garantire al lettore una visuale alternativa, slegata dalle interpretazioni unidirezionali, anzi contestualizzata in un meccanismo dinamico in cui il fatto diventa notizia e la notizia diventa commento. Il mensile è a diffusione nazionale e dedica un inserto speciale alla regione Campania: è articolato in sei sezioni (primo piano, attualità, politica, economia, esteri e cultura) e ha una tiratura media di 12.000 copie distribuite sia in abbonamento postale che in vendita, nelle edicole di Napoli e provincia, insieme alla collana “Vita da cattivi”.

Imprenditori, liberi professionisti, dipendenti d’azienda e studenti sono attenti lettori di ForumItalia: lo testimoniano non solo l’incremento degli abbonamenti negli ultimi dodici mesi (+22%), ma anche l’aumento della raccolta pubblicitaria (+36%). Nella mailing list degli abbonamenti sono presenti parlamentari, rappresentanti del Governo nazionale e delle Regioni, sindaci e presidenti di Province e prefetti della Repubblica.

Come abbonarsi
Vuoi abbonarti a ForumItalia? Scopri le nostre sensazionali offerte!

Abbonamento  Click Art  100 euro

ForumItalia regala un Book fotografico professionale  realizzato con   tecnologia  avanzata, al passo con l’era digitale, ma rispettosa della tradizione degli antichi  canoni dell’arte visiva. LA PROMOZIONE

•    Un book fotografico professionale •    Un abbonamento alla rivista FORUMITALIA •    I libri tascabili della Collana “Vita da Cattivi”

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO IN PROMOZIONE:

Un abbonamento annuale alla rivista FORUMITALIA  12 copie (spese di spedizione incluse) Un servizio fotografico con 60 scatti da cui verranno scelti  i migliori 20 ed elaborati in post-produzione digitale con foto-ritocco di tipo “editoriale;

La consegna del book fotografico, in formato digitale ad alta definizione, è prevista entro un mese dalla data di realizzazione. Suggestiva location esterna in parco. Prenotazione obbligatoria prima del servizio fotografico.

I nuovi abbonati riceveranno inoltre, come regalo di benvenuto, le ns. pubblicazioni/supplementi: “Collana Vita da Cattivi”, la prima enciclopedia tascabile che ripercorre le biografie criminali dei più pericolosi padrini italiani: •    Eduardo Contini – Il boss in smoking •    Giuseppe Misso – Il padrino scrittore •    Raffaele Cutolo – Il creatore della Nco •    Vincenzo Mazzarella – Il generale dell’Est •    Luigi Giuliano – Il re di Forcella •    Ciro Mariano – Il sovrano dei Quartieri spagnoli •    Pietro Lago – L’impero del calcestruzzo

Prezzo di listino del servizio offerto in promozione: 100 euro

Come posso abbonarmi?

1. Scaricando il modulo presente a questo link e inviandolo compilato via fax o via e-mail ai recapiti indicati rispettivamente ai punti 3 e 4.

2. Telefonando al n. 081/5586195 – ufficio abbonamenti (dal lunedì al venerdì ore 10,30-16,30)

3. Inviando fax al n. 081/5564901

4. Mandando una e-mail a: direzione@forumitalia.info

Vorrei regalare un abbonamento ad un amico: come fare?

Puoi compilare il modulo e segnalare anche l’e-mail del tuo amico: lo avvertiremo noi del tuo dono.

Come pago l’abbonamento?

1. Conto corrente postale n° 97709760

2. Bonifico bancario su UGF BANCA – IBAN: IT59R03122703411000000003571

Quando parte il primo numero del mio nuovo abbonamento?

Se hai pagato alla posta oppure con bonifico bancario, invia la ricevuta al n. fax 081/5564901 o via e-mail a: direzione@forumitalia.info e attiveremo subito il tuo abbonamento.

Non ho ricevuto un numero: che posso fare?

Fai la tua segnalazione: ti invieremo la copia mancante.

Voglio disdire il mio abbonamento.

Basta una comunicazione con una tua e mail o un fax e Il tuo abbonamento non sarà rinnovato.

Come utilizzate i miei dati anagrafici?

Quando compili la richiesta di abbonamento ti viene chiesto il consenso al trattamento dei tuoi dati.

Il consenso ristretto ed obbligatorio ci consente di spedirti la rivista; un consenso più ampio ci permette di inviarti aggiornamenti e promozioni sulle riviste e sui supplementi editi dalla Forumitalia Edizioni S.c.r.l.

Ho regalato un abbonamento: a chi sarà inviato l’avviso di scadenza? Sarò obbligato a rinnovarlo?

L’avviso di scadenza dell’abbonamento sarà spedito a te e non è obbligatorio rinnovarlo; useremo i dati del tuo amico solo per inviargli la rivista.

Perché segnalarvi la mia e-mail?

Per abbonarti  la tua e-mail non è obbligatoria. Ti invitiamo a segnalarcela solo per agevolare le nostre comunicazioni con te: sarai avvisato e periodicamente aggiornato sulle novità promozionali riservate agli abbonati.

ForumItalia periodico di informazione

Divisione abbonamenti:

ForumItalia Edizioni S.c.r.l.

Via Giuseppe Orsi, 36 – 80128 Napoli

Tel. 081/5586195 – Fax 081/5564901

Conto corrente postale n° 97709760

Bonifico bancario: UGF BANCA – IBAN: IT59R03122703411000000003571

Vita da Cattivi
La collana dedicata alle biografie dei boss della camorra.

I personaggi

  • Eduardo Contini – Il boss in smoking
  • Giuseppe Misso – Il padrino scrittore
  • Raffaele Cutolo – Il creatore della Nco
  • Vincenzo Mazzarella – Il generale dell’Est
  • Luigi Giuliano – Il re di Forcella
  • Gennaro Licciardi – Il secondiglianese
  • Mario Fabbrocino – Il boss dei due mondi
  • Carmine Alfieri – Il capo della Cupola
  • Valentino Gionta – Gli affari dell’area Sud
  • Ciro Sarno – Il sindaco di Ponticelli
  • Angelo Nuvoletta – Il mafioso della Campania
  • Francesco Mallardo – Il mago delle evasioni
  • Ciro Mariano – Il sovrano dei Quartieri spagnoli
  • Pietro Lago – L’impero del calcestruzzo
  • Francesco Schiavone – L’esercito di Sandokan

Le guerre di camorra

  • Secondigliano
  • Portici – Ercolano
  • Sanità
  • Ponticelli
  • Forcella
  • San Giovanni a Teduccio

Le organizzazioni

  • I tesori dei boss
  • Il vocabolario dei camorristi
  • La camorra Spa
  • I misteri dei clan

“Setola agiva a volto scoperto. Non si è mai preoccupato di un eventuale riconoscimento, anche quando noi gliene chiedevamo le ragioni: ci rispondeva che non gliene fotteva niente e che noi “non facevamo gli orefici”. Disse anche che aveva già un ergastolo e che non aveva niente da perdere”.

“Ricordo che Setola ha parlato del fatto che cercava di procurarsi dell’esplosivo con un detonatore con telecomando. Non mi ha spiegato cosa voleva farci ma diceva che era un modo facile per uccidere”.

(Verbali di interrogatorio di Oreste Spagnuolo)

La storia del padrino dell’Arenaccia dal clamoroso arresto a Cortina d’Ampezzo fino all’ultima, misteriosa fuga dopo la scarcerazione. Ecco l’identikit dell’uomo braccato dalle polizie di mezzo mondo, capo incontrastato di un impero criminale da centinaia di milioni di euro.

Il padrino scrittore del rione Sanità e i suoi mille processi tra politica e crimine: condannato all’ergastolo per la strage del Rapido 904 e assolto in Appello e Cassazione, è il comandante delle truppe che hanno deciso di fare la guerra all’Alleanza di Secondigliano.

Ha conquistato la Cupola del malaffare campano partendo dal piccolo paese di Ottaviano, in provincia di Napoli. Misteri e verità dell’uomo che ha costretto lo Stato a chiedergli aiuto per il sequestro di un politico nelle mani di un gruppo di terroristi dell’estrema sinistra.

E su Aldo Moro disse: “Potevo salvarlo, ma non vollero”.

Per gli inquirenti è il capo di uno dei più aggressivi gruppi criminali della città: i piani di espansione in provincia e le alleanze dinastiche con i Giuliano nel centro storico. I pentimenti a catena degli ultimi mesi e le indagini della Direzione distrettuale antimafia hanno messo alle corde il padrino e la sua temibile organizzazione.

Il boss dagli occhi di ghiaccio, “re” dei vicoli del centro storico e fondatore della Nuova fratellanza napoletana, ha deciso di pentirsi e di raccontare venti anni di orrore all’ombra del Vesuvio: misteri e intrighi del capo della famiglia malavitosa di Forcella

Enigmatico, amante della letteratura e con un soprannome degno di un personaggio di un film thriller: il boss dai due volti, per via di una plastica facciale che gli cambiò i connotati durante i lunghi anni della latitanza.

Prima di finire in carcere, ha scritto la sua storia in un romanzo-verità sulla Napoli dei vicoli.

Era inserito nella lista dei dieci latitanti più pericolosi d’Italia, ma ciò non gli impediva di partecipare agli attentati organizzati dai gruppi di fuoco della sua cosca contro i nemici e di dirigere gli affari miliardari della Cupola. Sandokan, il capo dei Casalesi, ha rappresentato per il gruppo criminale di Caserta quello che Totò Riina è stato per i Corleonesi: il capo assoluto di uno sterminato esercito di malviventi assetati di potere di sangue.

Contiene un’intervista al pm Federico Cafiero De Raho.

Spregiudicato, violento e vendicativo: per anni ha imposto la sua legge nella provincia di Caserta, coalizzando attorno alla sua banda di agguerriti camorristi le famiglie mafiose che sconfiggeranno la Nco di Raffaele Cutolo.

Antonio Bardellino è stato il fondatore e primo capo del famigerato cartello dei Casalesi. Il criminale che ha fatto miliardi con il traffico di droga tra il Mediterraneo e l’Atlantico ed è sparito nel nulla, “tradito” dai suoi uomini più fidati. Morto, o semplicemente scomparso?

Pubblicità e contatti
Per gli inserzionisti che vogliono pubblicizzare i loro prodotti su ForumItalia e per entrare in contatto con le nostre redazioni.

Direzione, redazione, amministrazione e pubblicità
Via Giuseppe Orsi, 36 – 80128 Napoli
tel. 081/5586195
fax 081/5564901
Redazione romana tel. 06/87908943

E-mail
redazione@forumitalia.info

ForumItalia Edizioni s.c.r.l.
Via Astura n. 2 – 00183 Roma
Testata registrata c/o Tribunae di Napoli n.5292 del 2/4/2002
Partita Iva 04955851219