Napoli Nord, i commercialisti aprono le porte dell’Ordine ai bambini per festeggiare il Natale
22 dicembre 2017
Al via il distretto turistico “Aversa Normanna – Campania Felix”
14 gennaio 2018

Nasce a Napoli l’Osservatorio per l’Economia del Mare

La sede del nuovo organismo internazionale sarà presso il nuovo complesso “Polo Flegreo” di Pozzuoli

 

Si è costituito a Napoli il primo “Osservatorio Internazionale sull’Economia del Mare” grazie ad una iniziativa di Install, società operante in ambito internazionale nel settore delle geoscienze, già partner dei più importanti gruppi industriali operanti nel settore delle energie alternative, e l’adesione al progetto di primarie realtà imprenditoriali, accademiche ed associative.

Tra gli aderenti al progetto figurano infatti l’Università degli Studi eCampus, l’Associazione Marevivo Delegazione Campania, Confartigianato Imprese Napoli, Modavi Protezione Civile, Fiart Cantieri Navali, Fondazione Ampioraggio, l’Associazione Internazionale per lo Sviluppo Economico (Aiseps) e l’Associazione Internazionale “Sportello Amico”.

Tutti gli aderenti al progetto hanno sottoscritto un accordo volto allo studio di soluzioni ed iniziative comuni per la valorizzazione dell’economia del mare e le opportunità connesse alla blue growth. L’esperienza di ogni partecipante all’iniziativa consentirà di affrontare una questione primaria nello sviluppo dell’economia mondiale in maniera completa ed eterogenea.

Le opportunità del settore onshore ed offshore sono innumerevoli: dal sapiente utilizzo delle energie naturali, alla riqualificazione di professionalità tradizionalmente legate al lavoro “a terra” e che possono trovare in ambito offshore nuova collocazione, dallo sviluppo di tematiche legate a R&S alla realizzazione di iniziative volte a generare nuova economia per i territori.

L’Osservatorio (nella foto il presidente Gennaro Illiano) avrà sede da gennaio 2018 presso il nuovo complesso “Polo Flegreo” di Pozzuoli in provincia di Napoli. Il suo comitato promotore ha avviato un protocollo aperto a tutte le imprese, associazioni, enti di ricerca ed Università che vorranno partecipare a questa nuova forma condivisa di generazione di economia ed occupazione attraverso l’ottica di sistema e l’analisi di dati e mercati.