Arriva da Napoli l’algoritmo per trovare i prodotti più venduti sul web
28 gennaio 2018
Giustizia; Ceppaluni (Gip): professionisti “vitali” per amministrazione giudiziaria
1 febbraio 2018

Ceppaluni: Più professionisti per l’amministrazione dei beni

ilò giudice Giovanna Ceppaluni nell aula del tribunale di napoli durante il processo contro Valter Lavitola per corruzione

Lo ha detto il presidente della sezione Gip del Tribunale di Napoli. Domani alle ore 15 forum dei commercialisti sulla custodia giudiziaria con i magistrati Bruno D’Urso e Livia De Gennaro

NAPOLI – “E’ fondamentale ampliare il novero dei professionisti che possano affiancarci nell’amministrazione dei beni con la necessaria competenza che può essere acquisita solo attraverso l’accurata formazione”.

Lo ha detto Giovanna Ceppaluni, presidente della Sezione Gip (Giudici per le indagini preliminari) del Tribunale di Napoli, presentando il forum “Custodia e amministrazione giudiziaria” che si terrà domani, martedì 30 gennaio alle ore 15, presso la sede dell’Ordine dei commercialisti di Napoli (Piazza dei Martiri, 30).

I lavori saranno introdotti da Vincenzo Moretta, presidente dell’Odcec di Napoli; Arcangelo Sessa, consigliere delegato dell’Ordine partenopeo; Pierluca Bevilacqua, presidente della Commissione di Studio di Diritto Penale dell’Economia

“I commercialisti – evidenzia Moretta – proseguono l’attività di collaborazione con l’Autorità Giudiziaria partenopea, cercando di rispondere sempre alle esigenze di formazione degli iscritti e alla necessità di avvalersi di professionisti con un elevato grado di competenza e professionalità”.

“L’amministrazione giudiziaria – sottolinea Sessa – è un aspetto di grandissima attualità per il nostro paese e per la nostra professione. La gestione dei beni esige estrema professionalità da parte degli operatori che devono garantire efficacia ed efficienza delle misure.

Per questo motivo interverranno ai seminari personalità di rilievo come i magistrati Bruno D’Urso e Livia De Gennaro, che saranno in grado di fornire informazioni e approfondimenti estremamente utili”.

“Bisogna potenziare le conoscenze – conclude Bevilacqua – al fine di raggiungere vere e proprie eccellenze nel settore, in risposta alle crescenti istanze provenienti dalle Istituzioni e dalle Autorità giudiziarie di reperire figure professionali sempre più qualificate”.