Guerini: “Ingerenze russe nella campagna elettorale? Ci sarà attenzione”
28 Luglio 2022
I timori del sindaco di Bologna: “Il prossimo Governo non fermi i cantieri”
28 Luglio 2022

Zelensky e la moglie posano per Vogue e scoppia la polemica sul web

ROMA – Lui è il presidente di una nazione in guerra, lei sua moglie dunque first lady: Volodymyr Zelensky e la consorte Olena sono protagonisti dell’ultimo numero della rivista americana di moda ‘Vogue’. O meglio, l’iconico magazine dedica a Olena Zelenska la copertina, definendola “Il ritratto del coraggio”. Nel servizio di Rachel Donadio, corredato dalle foto di Annie Leibovitz, la coppia appare abbracciata o mano nella mano. Ma Olena Zelenska è fotografata anche in scenari di guerra, accanto ai militari in uniforme o seduta in un bunker sotterraneo.

Considerata l’importanza di Vogue e la centralità del tema della guerra in Ucraina, le immagini hanno fatto il giro del mondo. Se il politologo statunitense Ian Bremmer ha definito una “cattiva idea” il photoshooting di Vogue da uno scenario di guerra, in Italia a commentare sono stati politici, giornalisti, influencer e anche tanti utenti comuni. Ma la polemica è infuriata in particolare tra Selvaggia Lucarelli e Oliviero Toscani.

LO SCONTRO TRA SELVAGGIA LUCARELLI E OLIVIERO TOSCANI

Su Instagram, la giornalista ha criticato il “patinato servizio per Vogue”, che a suo dire “si inserisce perfettamente in quel war branding iniziato dal primo giorno, che mi ha fatto empatizzare per un popolo, quello ucraino, aggredito dai russi e dall’ego del suo presidente”. Per Lucarelli, la comunicazione del governo ucraino è poco sintonizzata “con la sofferenza di un popolo e sull’essenza della guerra, che è il luogo in cui franano case e corpi, non quello in cui si montano set e si illuminano corpi con la luce giusta”.

Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Selvaggia Lucarelli (@selvaggialucarelli)

“Guardo lui con l’inseparabile styling verde militare e lei con la piega perfetta, e penso a quelle dita smaltate, sporche di terra di Iryna Filykina, uccisa a Bucha – aggiunge la giornalista – . Perché le vere vittime della guerra sono quelle la cui normalità è sfregiata dal dolore, non quelle la cui eccezionalità è ritoccata da Photoshop”.

TOSCANI: “LUCARELLI HA SEMPRE QUALCOSA DI POCO INTELLIGENTE DA DIRE”

Parole che non sono affatto piaciute al fotografo Oliviero Toscani, che prima ha lodato “la qualità e la novità di pensiero” del servizio di ‘Vogue’, definendo molto interessante “una qualificazione di una persona in un momento così di crisi”, e poi è partito all’attacco: “La Lucarelli ha sempre qualcosa di poco intelligente da dire – ha dichiarato Toscani a ‘MowMag’ -, che competenze ha per parlare così? Cosa ci ha dimostrato? La Lucarelli è l’esempio perfetto delle ballerine dell’avanspettacolo dell’informazione italiana che si fanno passare per giornalisti”.

Toscani ha definito “una mossa intelligente” quella della rivista diretta da Anna Wintour, ha spiegato che avrebbe accettato “più che volentieri” di fare il fotoservizio sui Zelensky e biasimato le riviste di moda italiane: “Noi siamo provinciali: Salvini, Meloni, ci fermiamo qui”.
]]

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it>

L’articolo Zelensky e la moglie posano per Vogue e scoppia la polemica sul web proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento