Bollette, Cingolani: “A marzo l’aumento si ferma, ma gas non tornerà a un anno fa”
27 Ottobre 2021
Focolai di aviaria nel veronese, scattano le misure di contenimento
27 Ottobre 2021

VIDEO | A Roma presidio ‘stop ddl Zan’, Coghe (Pro Vita e Famiglia): “Impregnato di teoria gender”

ROMA – ‘La famiglia non è un reato d’opinione’, ‘No alla legge liberticida’, ‘Non si può rischiare la prigione per un’opinione’. Sono i cartelli esposti questa mattina davanti al Senato da Pro Vita e Famiglia e dall’associazione Family Day durante un presidio di opposizione al ddl Zan, oggi in Aula a Palazzo Madama. La loro, spiega Jacopo Coghe, vicepresidente Pro Vita e Famiglia, “è una richiesta ai politici che hanno a cuore libertà di espressione, libertà di educazione e di professione religiosa: questo ddl è inutile, divisivo e ideologico”. Inutile “perchè il codice penale già punisce qualsiasi atto di violenza”, divisivo “perchè ha già spaccato Parlamento e Paese”, ideologico “perchè impregnata di quell’ideologia gender condannata dallo stesso papa come ‘sbaglio della mente umana’”. Pro Vita e Famiglia si schiera contro il disegno di legge specialmente per l’art.7: “non vogliamo che si entri nelle scuole per insegnare la teoria gender ai nostri figli, quello di oggi è un presidio simbolico per ricordare che siamo qui e che tante famiglia non vogliono questo ddl”, conclude Coghe.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo VIDEO | A Roma presidio ‘stop ddl Zan’, Coghe (Pro Vita e Famiglia): “Impregnato di teoria gender” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento