Esami di terza media, matematica e orale fanno paura
7 Giugno 2022
La videoguida al referendum del 12 giugno: la spiegazione dei cinque quesiti e come si vota
7 Giugno 2022

Ucraina, Medvedev sui social: “Odio chi è contro Mosca, voglio farli sparire”

ROMA – “Mi viene spesso chiesto perché i miei post su Telegram sono così duri. La risposta è che li detesto. Sono bastardi e presuntuosi. Vogliono la morte per noi e per la Russia. E finché sono vivo, farò di tutto per farli sparire”. È questo il messaggio apparso oggi sul profilo di Dmitry Medvedev, già presidente e primo ministro russo e attuale vicepresidente del Consiglio di sicurezza. La comunicazione, che è già virale e sta suscitando polemiche, è la prima della giornata ed è pertanto priva di riferimenti. È probabile che i destinatari impliciti del messaggio siano i Paesi occidentali, contro cui l’ex presidente si è già schierato più volte nel contesto del conflitto in Ucraina.

Medvedev, come riporta l’agenzia russa Tass, già in passato aveva fatto presente che su Telegram aveva deliberatamente scelto di rinunciare a un linguaggio diplomatico. Parlando all’emittente panaraba Al Jazeera l’ex presidente aveva sottolineato che “lo stile di ciò che viene pubblicato lì indica chiaramente” il suo “coinvolgimento diretto” nell’offensiva militare russa in Ucraina, che ha provocato migliaia di vittime e milioni di sfollati e rifugiati. L’ex premier ha aperto un canale Telegram il 14 marzo, circa 20 giorni dopo l’inizio dell’intervento militare, lanciato lo scorso 24 febbraio, e a oggi è seguito da 340mila persone. Il messaggio odierno giunge sulla scia di numerose dichiarazioni dei vertici del Cremlino, in cui si contesta un atteggiamento da parte dei politici e dei media occidentali incline a seminare “russofobia”. 
]]

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it>

L’articolo Ucraina, Medvedev sui social: “Odio chi è contro Mosca, voglio farli sparire” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento