Roma, Zingaretti chiude ancora: “Non mi candido. Impossibile Raggi al ballottaggio al posto del Pd”
26 Aprile 2021
Blitz antimafia a Bari, colpo al clan Strisciuglio: 99 arresti e 147 indagati
26 Aprile 2021

Tg Sanità, edizione del 26 aprile 2021

COVID. RT NAZIONALE SCENDE A 0,81. SOLO SARDEGNA È ‘ROSSA’
 
L’indice Rt medio nazionale di contagio in Italia scende ancora e raggiunge quota 0,81 rispetto allo 0,85 della scorsa settimana. È quanto emerso dall’ultimo monitoraggio settimanale dell’Istituto superiore di Sanità e del ministero della Salute sull’andamento dell’epidemia per il periodo compreso tra il 12 e il 18 aprile. Da lunedì 26 aprile, intanto, diventa rossa la Sardegna. Sono in area arancione, invece, Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta. Tutte le altre Regioni e le Province Autonome sono infine in area gialla. Sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha infatti firmato le nuove ordinanze.
 
COVID. SPERANZA: CAMBIARE REGOLE COPRIFUOCO? SARÀ SCIENZA A GUIDARCI

 
“Cambiare le regole del coprifuoco? Se ci saranno le condizioni io sarò il più felice di tutti a che si facciano dei passi in avanti, perché il nostro obiettivo è tornare alla vita prima del Covid”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo domenica scora alla trasmissione televisiva ‘Domenica In’, in onda su Raiuno. “Si potrà fare quando ci saranno le condizioni, con prudenza e con cautela- ha aggiunto Speranza- se no rischiamo di fare dei passi indietro. L’evidenza scientifica è quella che ci guiderà anche nelle prossime scelte”.
 
VACCINO. FIGLIUOLO: 5MLN DOSI IN ARRIVO, OBIETTIVO 500MILA AL GIORNO ENTRO 29/04
 
Tra il 27 aprile e il 5 maggio arriveranno in Italia 5 milioni di dosi di vaccino. Lo ha fatto sapere l’ufficio del commissario per l’emergenza Covid, Francesco Figliuolo. L’ufficio, intanto, ha indicato i nuovi ‘target crescenti’ di somministrazioni per le Regioni nel periodo tra il 23 e il 29 aprile: si tratta di una quota giornaliera di iniezioni che ogni territorio deve rispettare. Se questi numeri verranno rispettati, ha spiegato l’ufficio di Figliuolo, consentiranno di arrivare all’obiettivo di 500mila somministrazioni al giorno entro la fine di aprile.
 
COVID. VON DER LEYEN: ENTRO LUGLIO VACCINATI 70% EUROPEI
“Grazie a partner forti e affidabili come Pfizer e BioNTech, la vaccinazione sta accelerando. Entro luglio sarà vaccinato il 70% degli europei adulti. Sono state già somministrate oltre 123 milioni di dosi”. A dirlo la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in conferenza stampa insieme al ceo di Pfizer, Albert Bourla allo stabilimento di Puursc e al primo ministro del Belgio, Alexander De Croo, ha fatto il punto sulla campana vaccinale nell’Ue. “L’Unione europea- ha proseguito la presidente- lavora per un nuovo contratto con Pfizer-Biontech per 1,8 miliardi di dosi per il 2021-2023 del vaccino anti-Covid”.

 
‘C’ERA UNA VOLTA… IL FARMACO!’, IL PROGETTO PER SPIEGARE MEDICINALI A BIMBI
Far conoscere ai piccoli pazienti e ai loro genitori tutto ciò che riguarda la vita di un medicinale. È l’obiettivo del progetto ‘C’era una volta… il farmaco!’, finanziato dall’Agenzia italiana del farmaco e realizzato con la collaborazione dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, grazie ad una convenzione tra il nosocomio capitolino e la Regione Lazio. Il progetto, che ha riguardato i reparti pediatrici di 8 ospedali romani, si è concretizzato in brevi lezioni di un’ora tenute da farmacisti e arricchite da slide rivolte a 104 bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 15 anni. Un questionario è stato somministrato loro prima e a dopo le lezioni stesse. I risultati sono stati presentati nel corso di un webinar nella sede dell’agenzia Dire a Roma.
 
OCULISTI. AIMO: 45% DONNE SOFFRE ‘OCCHIO SECCO’ GIÀ PRIMA MENOPAUSA 
“Già dal periodo pre-menopausale e dopo la menopausa il 45% delle donne si lamenta di avere sintomi oculari, tra cui i più frequenti sono l”occhio arrossato’, la difficoltà di messa a fuoco, fenomeni di transitorio offuscamento visivo, la sensazione di ‘occhio secco‘, la riduzione della tolleranza alle lenti a contatto”. A dirlo, nel corso di un’intervista rilasciata all’agenzia Dire, in occasione della Giornata nazionale per la Salute della Donna, il 22 aprile, Luigi Marino, referente dell’Associazione Italiana Medici Oculisti per la Regione Lombardia. “Con il passare degli anni- ha proseguito Marino- questi sintomi arrivano ad interessare il 60% circa delle donne in post-menopausa“. Le attuali generazioni femminili, intanto, hanno in media uno sviluppo ormonale molto anticipato, intorno ai 12-13 anni, e “questo significa che queste ragazze si avvicineranno un domani alla menopausa verso i 45-48 anni- ha concluso l’esperto- con conseguenti modificazioni che coinvolgono vari organi e apparati soprattutto quello oculare”.

 
 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Tg Sanità, edizione del 26 aprile 2021 proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento