Regionali Lazio, Grippo: “Azione farà di tutto per stare nel centrosinistra”
8 Giugno 2022
Scuola e accessibilità, Fiaba: “Barriere architettoniche riguardano tutti, non solo i disabili”
8 Giugno 2022

Tg Politico Parlamentare, edizione dell’8 giugno 2022

UCRAINA, SPIRAGLI PER LA RIPRESA DEI NEGOZIATI
Nuovi spiragli per la ripresa dei negoziati tra Russia e Ucraina. Lo fa sapere il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, durante una conferenza stampa ad Ankara con l’omologo russo Lavrov. Restano poche, invece, le speranze per un incontro tra Zelensky e Putin, come annunciato dallo stesso ministro russo il quale ha definito il leader di Kiev “volubile come il vento”. Intanto, riprendera’ questa settimana il trasporto di grano dal porto ucraino occupato dai russi di Berdyansk, nel Mar Nero. “Siamo pronti a lavorare per mettere in sicurezza l’uscita delle navi dai porti dell’Ucraina collaboriamo con i nostri omologhi turchi”, ha detto Lavrov. Il conflitto ucraino sara’ al centro del vertice tra Draghi e Macron a Parigi.
PNRR, A PALAZZO CHIGI I PROGETTI BANDIERA
Presentati a Palazzo Chigi i progetti bandiera del Pnrr. Si tratta di intese fra il governo e le regioni con diversi obiettivi di sviluppo. In 5 regioni si puntera’ ad esempio sulle Hydrogen Valley, aree industriali dismesse in centri di produzione di idrogeno verde. La Liguria punta sul Centro di medicina computazionale. “Gli accordi sono un passaggio importante nell’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza”, ha spiegato il premier Mario Draghi. Per il ministro della transizione ecologica Roberto Cingolani “il progetto delle Hydrogen Valley consentirà “il recupero di territori dismessi e l’installazione di nuove tecnologie. Saranno costruiti distretti per l’idrogeno verde, che è prodotto con la tecnica dell’idrolisi, alimentata a sola energia elettrica verde”.
EUROPA DIVISA SULLA SVOLTA GREEN
Il Parlamento europeo ha respinto la riforma del sistema di scambio delle emissioni, bocciando il testo che diminuiva ulteriormente le quote annuali a disposizione delle imprese. L’aula ha rinviato in Commissione la discussione sulla riforma. Rimandate anche le votazioni sul Fondo sociale climatico e sul meccanismo di aggiustamento del carbonio alla frontiera, che avrebbe imposto dei dazi sui prodotti piu’ inquinanti. Per Giorgia Meloni il Pd ha fatto “una figuraccia” visto che dopo aver accusato Fratelli d’Italia, sono stati proprio i Socialisti e democratici ad affossare uno dei provvedimenti principali del pacchetto ambientale. Nel maxipacchetto c’è la proposta di vietare la vendita di automobili e furgoni a benzina, diesel e a Gpl a partire dal 2035.
FEDERMECCANICA: ALLARME CARO-PREZZI
Allarme prezzi dalle aziende metalmeccaniche. Le imprese risentono dei rincari energetici e della guerra in Ucraina. Federmeccanica nella sua indagine congiunturale segnala che il 93% delle aziende ha registrato rincari nei costi delle materie prime e dell’energia. Il 4% corre il rischio di dover interrompere l’attività. Effetto guerra anche nell’export che nel primo trimestre 2022 cresce del 18,3% rispetto a un anno fa, ma a marzo le esportazioni verso la Russia crollano di oltre il 60%. Per il direttore Stefano Franchi “siamo sempre in bilico tra possibilità di ripresa e probabilità di crisi”. Gli imprenditori chiedono di avviare un “circuito virtuoso” con il taglio del cuneo fiscale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Tg Politico Parlamentare, edizione dell’8 giugno 2022 proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento