Detenzione rinnovata per Patrick Zaki: altri 45 giorni in carcere al Cairo
6 Aprile 2021
Imprese, il Friuli Venezia Giulia punta su partite Iva e giovani
6 Aprile 2021

Tg Politico Parlamentare, edizione del 6 aprile 2021

PROTESTA RISTORATORI, SCONTRI A MONTECITORIO
Tensioni in tutta Italia per le proteste di piazza di ristoratori e commercianti contro le chiusure stabilite dall’ultimo decreto sull’emergenza Covid. Scontri e tafferugli a Roma in piazza Montecitorio dove un gruppo di manifestanti con le bandiere di Italexit, il movimento dell’ex senatore 5 stelle Gianluigi Paragone, e altre associazioni hanno quasi chiamato all’assalto della Camera. In piazza è stato avvistato anche un uomo vestito come il simpatizzante di Q-Anon che fece irruzione al Congresso americano a Washington. Gli agenti in tenuta anti sommossa sono dovuti intervenire con una carica per respingere la pressione dei manifestanti.Le regioni sperano in un allentamento delle restrizioni nella seconda metà di aprile. Giovedì è attesa una riunione tra ministri e governatori e intanto il presidente del Veneto Luca Zaia ha chiesto la revisione dei 21 parametri che determinano i colori dei territori.
VACCINO, POSSIBILI LIMITAZIONI SU ASTRAZENECA
Astrazeneca sorvegliato speciale. Il Vaccino sviluppato da Oxford, alla luce dei casi di trombosi che hanno colpito soprattutto giovani donne, potrebbe subire uno stop nella somministrazione ad alcune categorie. Il responsabile della strategia sui vaccini, Marco Cavaleri, ammette che ormai è innegabile che ci sia un nesso tra Astrazeneca e i casi di trombosi. Domani si pronuncerà l’Ema, l’Agenzia europea dei medicinali e in Italia il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha ipotizzato una sospensione per alcune fasce di età. Oggi il presidente della Repubblica Sergio Matterella ha completato il richiamo del vaccino all’ospedale Spallanzani con Moderna. Il capo dello Stato aveva ricevuto la prima dose lo scorso 9 marzo.
LETTA VEDE RENZI 7 ANNI DOPO, RESTANO LE DISTANZE
Uniti sul governo Draghi, divisi su Conte e i 5 stelle. Il segretario del Pd Enrico Letta ha incontrato il leader di Italia viva, Matteo Renzi, sette anni dopo l’avvicendamento a Palazzo Chigi. Durante il vertice si è parlato anche delle alleanze alle prossime elezioni amministrative a ottobre. Restano le differenze nei confronti del Movimento 5 stelle. Per Letta un rapporto con i pentastellati è strategico per battere il centrodestra. Invece Matteo Renzi ribadisce di non volersi alleare nè con Salvini e Meloni a destra e nè con Giuseppe Conte a sinistra.
DRAGHI A TRIPOLI, “COLLABORIAMO CON LIBIA”
La partnership Italia-Libia sia una guida per il futuro. È il messaggio lanciato dal premier Mario Draghi al termine dell’incontro con il primo ministro libico Abdulhamid Dabaiba. Il presidente del Consiglio è volato a Tripoli accompagnato dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in quella che è stata la sua prima visita ufficiale fuori dall’Europa. “Un requisito essenziale per procedere con la collaborazione è che il cessate il fuoco prosegua”, ha detto Draghi che poi ha sottolineato l’importanza degli scambi commerciali e culturali tra i due Paesi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Tg Politico Parlamentare, edizione del 6 aprile 2021 proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento