Sri Lanka, è finita la benzina: vietate le vendite ai privati
4 Luglio 2022
M5S resta nel Governo, nessuno crede al penultimatum di Conte
4 Luglio 2022

Tg Politico Parlamentare, edizione del 4 luglio 2022

TRAGEDIA SULLA MARMOLADA, DRAGHI: ITALIA PIANGE VITTIME

Tragedia sulla Marmolada. Ieri un saracco di ghiaccio è crollato nei pressi di Punta Rocca travolgendo un gruppo di escursionisti. Diverse le vittime e i feriti, 24 i dispersi. Le operazioni di soccorso sono complicate dal maltempo e dall’instabilità del ghiacciaio, dove potrebbero verificarsi nuovi crolli. “Oggi l’Italia piange queste vittime e tutti gli italiani si stringono a loro con affetto”, ha detto il premier Mario Draghi che si è recato sul posto, mentre da tutto il Paese sono arrivati messaggi di cordoglio. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha chiamato il presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti e il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia per esprimere solidarietà ai familiari dei morti. Papa Francesco ha invitato a riflettere sulle tragedie legate ai cambiamenti climatici e a “cercare urgentemente nuove vie rispettose delle persone e della Natura”.

GOVERNO. RINVIATO L’INCONTRO DRAGHI-CONTE

La tragedia della Marmolada fa saltare l’incontro chiarificatore tra il premier Mario Draghi e Giuseppe Conte. Dopo le dichiarazioni a distanza e le telefonate oggi doveva essere il giorno del faccia a faccia per ricucire i rapporti e rimettere l’esecutivo nei binari giusti in vista della fine della legislatura. Draghi e il presidente del M5S hanno concordato di incontrarsi nel pomeriggio di mercoledì. Intanto dal Pd si guarda con apprensione al futuro dell’esecutivo. Il segretario Enrico Letta ha sottolineato che i dem non sosterranno un esecutivo diverso e Dario Franceschini ha fatto presente che l’alleanza con il M5s “si consolida o si smonta in questi mesi”. Il ministro dei beni culturali dalla convention di Areadem a Cortona ha avvertito che se ci sarà da parte del Movimento una rottura o l’appoggio esterno al Governo, sarà impossibile “andare insieme alle elezioni”.

PENSIONI. GLI STRANIERI VERSANO PIÙ DI QUANTO RICEVONO

A pagare le pensioni agli italiani contribuiscono molto gli immigrati che lavorano in Italia. Lo sottolinea Pasquale Tridico, presidente dell’Inps, durante il convegno ‘Il fenomeno migratorio e gli effetti sulle pensioni pagate all’estero’. I numeri parlano chiaro: a fronte di 10,8 miliardi di euro di contributi versati (sui 163 miliardi totali) i lavoratori stranieri ne ricevono indietro solo 1,2 miliardi in prestazioni pensionistiche. Non solo: le pensioni che l’Italia paga all’estero, 326 mila in 160 Paesi, sono di gran lunga inferiori a ciò che i nostri pensionati ricevono dall’estero.

COVID. LO SPETTRO DEI CONTAGI SULLE VACANZE

Con l’arrivo delle vacanze gli italiani che speravano di aver chiuso con la pandemia devono fare i conti con l’impennata di contagi che toccano la quota di quasi 100 mila casi al giorno. Superato il milione di positivi al Covid registrati. Omicron 5 appare molto contagiosa e le mete turistiche come Spagna e Grecia sono già in allarme. Nonostante tutto l’Italia cerca di ripartire. Il nuovo protocollo tra governo e parti sociali stabilisce la fine dell’obbligo generale delle mascherine nelle aziende private. La protezione quindi non è più obbligatoria, ma opportuna nel caso in cui più lavoratori si trovino in ambiente chiuso o aperto al pubblico e non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Tg Politico Parlamentare, edizione del 4 luglio 2022 proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento