Obama diventa ‘partner strategico’ della Nba in Africa
28 Luglio 2021
Revoca dell’incarico per la direttrice del carcere di Santa Maria Capua Vetere
28 Luglio 2021

Tg Politico Parlamentare, edizione del 28 luglio 2021

DRAGHI VEDE SALVINI, DISTANZE SUL GREEN PASS

Matteo Salvini e Mario Draghi restano distanti sul green pass. I due tornano a vedersi dopo l’attacco del premier, che aveva definito “un invito a morire” le posizioni critiche del segretario leghista sulla campagna vaccinale. Salvini ne ha parlato con il presidente del Consiglio questa mattina a Palazzo Chigi. L’ex ministro dell’Interno ha espresso “rammarico” per frasi che reputa “ingenerose”. Poi, ai giornalisti Salvini ha tenuto a precisare che l’estensione del green pass nei trasporti, a scuola e nei posti di lavoro sarà valutata la prossima settimana in base ai dati. Il leader del Carroccio continua a dirsi contrario anche all’obbligo dei vaccini a scuola e chiede al governo che tutti i bambini possano tornare in aula, senza esclusioni. Sulla scuola però l’esecutivo ha già un piano: docenti tutti vaccinati a settembre e lezioni in presenza, derogando anche dal distanziamento.

GIUSTIZIA, CONTE: “ASSICURARE OBBLIGATORIETÀ AZIONE PENALE”

Prove d’intesa in maggioranza sulla riforma del processo penale. Si va verso il voto di fiducia, la prossima settimana alla Camera. Dopo gli incontri di ieri con il premier Mario Draghi, la ministra della giustizia Marta Cartabia ha riunito a via Arenula i capigruppo di maggioranza e i relatori per elaborare un testo condiviso. Intanto il leader del M5s ha fissato i paletti per il partito di Beppe Grillo. Ha ricordato i pareri del Csm sulla improcedibilità, che rafforzano le critiche espresse dai pentastellati. “Tutti gli italiani hanno a cuore i valori della legalità, dell’antimafia, dell’anticorruzione”, ha detto Conte. Per l’ex premier va cambiata anche la norma del testo che delega al Parlamento l’individuazione dei reati su cui è prioritario procedere. “Bisogna mantenere l’obbligatorietà dell’azione penale”, dice il leader del M5s.

NO GREEN PASS, IN PIAZZA C’È ANCHE LA LEGA

Parlamentari della Lega in piazza contro il green pass. Succede anche questo a Roma, in piazza del Popolo, mentre in tutta Italia si ripetono manifestazioni contro il certificato vaccinale. Ieri le proteste dei ristoratori di IoApro, tra le svastiche di Forza Nuova e le stelle di David per paragonare la discriminazione degli ebrei a quella che subisce chi non si vaccina. Oggi fiaccolate in 12 città. Oltre Roma, previste iniziative a Genova, Milano e Palermo. Le manifestazioni sono organizzate dal ‘Comitato libera scelta’. Nella capitale scendono in piazza anche alcuni parlamentari contrari al green pass. Vittorio Sgarbi, Gianluigi Paragone e una nutrita pattuglia di leghisti: Armando Siri, Claudio Borghi, Simone Pillon.

CARCERE LAGER, ARRIVA LA REVOCA DELLA DIRETTRICE

L’amministrazione penitenziaria ha avviato il procedimento di revoca dell’incarico nei confronti di Elisabetta Palmieri, la direttrice della Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere ‘Francesco Uccella’, il carcere delle violenze ai detenuti emerse nei giorni scorsi. Alla donna viene contestata un’anomala condotta per avere consentito al suo compagno, un soggetto estraneo all’amministrazione, di presenziare venerdì scorso alla visita in istituto della senatrice Cinzia Leone e di accompagnarla negli incontri con i detenuti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Tg Politico Parlamentare, edizione del 28 luglio 2021 proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento