Clima, la Commissione Ue presenta il piano: stop auto a benzina e diesel dal 2035
14 Luglio 2021
Covid, lo psichiatra: “Sugli italiani un fiume carsico di ansia sociale”
14 Luglio 2021

Tg Politico Parlamentare, edizione del 14 luglio 2021

GOVERNO, VERSO IL GREEN PASS MODELLO MACRON
Il governo sta valutando di estendere l’obbligo di green pass sul modello Macron per contenere i contagi e incentivare le vaccinazioni. Il lasciapassare per ristoranti, treni, eventi e centri commerciali potrebbe essere rilasciato solo dopo le due dosi. Il ministro della Salute Roberto Speranza spinge per la stretta e anche Renato Brunetta è d’accordo: “Giusto estendere il green pass per tornare alla normalità – dice – o si rischia una recrudescenza del virus”. I governatori chiedono una modifica dei parametri perchè molte regioni potrebbero tornare i fascia gialla già la prossima settimana, a causa della variante Delta che continua a diffondersi. La proposta avanzata è legare le restrizioni ai ricoveri e non al numero dei contagi. Intanto, è polemica sul bus scoperto che ha portato gli azzurri in trionfo per le vie di Roma dopo la vittoria dell’Europeo di calcio. Il prefetto della Capitale ha rivelato che il bagno di folla non era stato autorizzato e che a imporsi sono stati i calciatori.
ALLARME SCUOLA, CROLLA L’APPRENDIMENTO
La pandemia e la Dad hanno lasciato un solco profondo nella scuola: i risultati Invalsi registrano un crollo dell’apprendimento in tutto il Paese, mentre al Sud aumenta il divario. Alle medie il 39% degli studenti non ha raggiunto il livello di accettabilità in italiano. Male anche in matematica, dove il 44% dei ragazzi usciti a giugno dalla terza media non ha ottenuto le competenze minime. Alle superiori gli studenti senza risultati adeguati sono il 44% in italiano e il 51% in matematica. In entrambe le discipline, ad andare peggio sono gli alunni socialmente svantaggiati.Sono ben 40 mila i giovani che terminano il ciclo di studi senza le competenze minime.
DDL ZAN AVANTI PER UN VOTO, LEGA-IV: SERVE DIALOGO
La sospensiva al Ddl Zan è stata respinta dall’aula del Senato con un solo voto di scarto. Scongiurato il ritorno in commissione del provvedimento, si guarda alla settimana prossima quando verranno votati gli emendamenti. La ministra della Famiglia di Italia viva, Elena Bonetti, sostiene che il Ddl Zan non reggerà al voto segreto. Sulla stessa linea il segretario della Lega, Matteo Salvini, che in mattinata ha incontrato il premier Mario Draghi a Palazzo Chigi: “Se Letta e il Pd insistono a non voler dialogare e trovare una soluzione – dice – la legge è morta”.
WHIRLPOOL NON SI FERMA, VIA AI LICENZIAMENTI
La Whirlpool non accetta la cassa integrazione gratuita, messa a disposizione del governo, e procede, da domani, con i licenziamenti a Napoli. E’ un altro effetto dello sblocco ai tagli, dopo le decisioni annunciate in questi giorni da due imprese dell’automotive: Gkn in Toscana e Gianetti Ruote in Brianza. L’ad della multinazionale di lavatrici Luigi La Morgia conferma di voler andare avanti con la procedura dei licenziamenti che si concluderà tra 75 giorni, mettendo sul piatto incentivi all’uscita e trasferimenti. Il governo non ci sta: il ministro dello Sviluppo Giancarlo Giorgetti parla di decisione “irragionevole”. Per la vice ministra Alessandra Todde, che segue il dossier, l’azienda deve prorogare la cassa integrazione per 13 settimane, per dar modo all’esecutivo di mettere in campo una soluzione alternativa. Per la Fiom con i licenziamenti finisce il dialogo mentre la Fim chiede l’intervento del premier Draghi. Domani è la volta della Gkn, convocata al Mise per tentare di far rientrare la chiusura, che comporta 422 licenziamenti a Campi Bisenzio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Tg Politico Parlamentare, edizione del 14 luglio 2021 proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento