Covid, alla Cecchignola partite le vaccinazioni per i civili
23 Marzo 2021
Covid, scatta ancora la zona rossa a Bono (Sassari)
23 Marzo 2021

Tg Lazio, edizione del 23 marzo 2021

VACCINO SPUTNIK NEL LAZIO, REGIONE FIRMA MEMORANDUM
Si avvicina l’arrivo nel Lazio dello Sputnik, il vaccino russo antiCovid. L’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, ha annunciato che firmerà il memorandum di intesa tra l’istituto Spallanzani e il centro Gamaleya, di Mosca, che ha sviluppato lo Sputnik V, per uno scambio di materiale biologico e di ricercatori. D’Amato ha confermato anche “la verifica con il fondo di investimento russo di sondare la capacità sul territorio regionale per produrre il vaccino Sputnik qui nel Lazio”.
AUMENTANO I MORTI A ROMA, VERSO 38.000 DECESSI NEL 2021
Quasi quarantamila morti alla fine del 2021, quattromila in più del 2020. E’ la prospettiva che ha davanti a sé Roma, dove tra lo scorso mese di ottobre e quello di febbraio si è registrato un aumento di 4.330 decessi. “Se continueremo cosi’ arriveremo a 38mila morti a fine anno. Sono numeri spaventosi riconducibili piu’ o meno direttamente al Covid”, ha spiegato il direttore dei Cimiteri di Ama, Fabrizio Ippolito, che ha poi aggiunto come l’obiettivo dell’azienda sia di effettuare quest’anno 17mila cremazioni, 2mila in più del 2020.
DRONI, SATELLITI E SENSORI PER CONTROLLARE PINETA CASTELFUSANO
Un sistema di sensori, satelliti e droni per controllare 24 ore su 24 la pineta di Castel Fusano, troppo spesso vittima di incendi, abbandono di rifiuti e insediamenti abusivi. Lo prevede il progetto “Ses 5G”, messo a punto dal Comune di Roma insieme a Leonardo e in collaborazione con l’Agenzia spaziale italiana e l’Agenzia spaziale europea. “Vogliamo dimostrare che quando si parla di Smart city Roma e’ gia’ nel presente- ha detto la sindaca Virginia Raggi- Non stiamo parlando di qualcosa proiettato nel futuro. Il progetto ‘Ses 5g’ è già realtà”.
ROMA, SCOPERTO SUPERMARKET DROGA A PONTE DI NONA: 16 ARRESTI
Un supermercato della droga a cielo aperto nel quartiere di Ponte di Nona, all’estrema periferia est di Roma, con tanto di servizio mensa take away per le vedette e mitra mostrati in pieno giorno. Lo hanno scoperto i Carabinieri di Tivoli che, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Roma, hanno arrestato 16 persone, mentre altre 6 sono state raggiunte da misure restrittive e 44 iscritte nel registro degli indagati. La piazza di spaccio era gestita da un’associazione criminale con al vertice due giovanissimi capi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Tg Lazio, edizione del 23 marzo 2021 proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento