Sesso e pandemia, l’esperto: “Difficoltà diverse per single e coppie da affrontare con specialisti”
5 Ottobre 2021
Survey reveals profile of leaders in favelas
5 Ottobre 2021

Tg Ambiente, edizione del 5 ottobre 2021

– PRECOP A MILANO SU CLIMA, CINGOLANI: CONSAPEVOLI PERICOLO
Occorre “accelerare sulla decarbonizzazione” perché “la situazione è grave, dobbiamo evitare di arrivare a un aumento della temperatura che potrebbe essere di 2 gradi, non superare l’aumento di 1,5 gradi è fondamentale, lo sappiamo tutti. Sono fiducioso perché la comunità internazionale è consapevole del pericolo”. Il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani riassume così l’esito della PreCOP26 che si è chiusa a Milano, dopo aver raccolto 50 ministri dell’Ambiente nei lavori preparatori della COP26 di Glasgow organizzata da Italia e Regno Unito. Il presidente della COP26, il britannico Alok Sharma, conferma: a Milano “abbiamo raggiunto un consenso sul fatto che occorre fare di più per mantenere il riscaldamento sotto i +1,5 gradi”, ma non solo, “occorre aumentare gli NDC”, i contributi di riduzione delle emissioni determinati a livello nazionale al centro dell’Accordo di Parigi, “bisogna garantire il fondo per il clima da 100 miliardi di dollari l’anno ai paesi in via di sviluppo e andare avanti col libro delle regole, il Rulebook, sull’Accordo di Parigi”. Intanto, però, l’inviato Usa per il clima John Kerry rassicura: “la PreCOP di Milano è stata molto utile” e “l’obiettivo del limite di +1,5 gradì è vivo”. Cingolani sottolinea come alla PreCOP26 di Milano ci sia stata “una dichiarazione molto chiara, sarà impossibile investire in attività correlate con i combustibili fossili”, quindi “cerchiamo di disincentivare qualsiasi investimento in ricerca ed estrazioni di fossili”. Però, avverte, “è impossibile raggiungere subito zero investimenti, la transizione implica che per un certo lasso di tempo ci sarà coesistenza tra rinnovabili e fossili ma la strada è ben chiara”.
– CLIMA, PAPA FRANCESCO: URGENTE DARE RISPOSTE EFFICACI
“La COP26 di Glasgow è chiamata con urgenza a offrire risposte efficaci alla crisi ecologica senza precedenti e alla crisi di valori in cui viviamo, e così a offrire concreta speranza alle generazioni future: desideriamo accompagnarla con il nostro impegno e con la nostra vicinanza spirituale”. Lo scrive Papa, Francesco ai religiosi e agli scienziati riuniti in Vaticano. La cura del creato, per Francesco, “è anche una vocazione al rispetto: rispetto del creato, rispetto del prossimo, rispetto di sé stessi e rispetto nei confronti del Creatore. Ma anche rispetto reciproco tra fede e scienza, per entrare in un dialogo tra loro orientato alla cura della natura, alla difesa dei poveri, alla costruzione di una rete di rispetto e di fraternità”. Durante l’incontro ‘Fede e scienza: verso la COP26’ il Papa ha firmato un appello rivolto ai partecipanti alla conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che il Santo Padre ha consegna nelle mani di Alok Sharma, presidente designato della COP26, e del ministro degli Esteri Luigi Di Maio.
– INNOVAZIONI DEI GIOVANI A ‘OSCAR GREEN’ COLDIRETTI
Da chi produce il primo foglio di carta anti spreco, ricavato interamente dallo scarto dell’aglio, all’agribibita antiage, bevanda non alcolica a base di estratti di foglie di olivo biologiche con aggiunta di succo di melograno, limone e zucchero. Dal sidro della movida fatto con antiche varietà di mele del Trentino recuperate e accostate al luppolo e a essenze innovative a chi ha abbandonato carriere nella City londinese e come dirigente di Amazon per fare marmellate e garantire energia pulita. Dal caciocavallo podolico prodotto in Basilicata da una rete di custodi, che è anche occasione di sviluppo per realtà dinamiche locali che guardano al turismo del gusto, a chi a causa dell’emergenza covid è diventato casaro a domicilio. Innovazioni che fanno ripartire il Paese, idee nate dall’ingegno dei giovani italiani che si reinventano il lavoro. Sono solo alcuni degli Oscar Green di Coldiretti, il premio alla creatività con il patrocinio del ministero delle Politiche Agricole e di quello delle Politiche Giovanili, esperienze scelte dopo una lunga selezione territoriale tra migliaia di giovani imprenditori di tutta Italia, protagonisti dell’Italia che si rialza. “Gli Oscar green sono la festa della creatività e dell’innovaziopne in agricoltira, per noi rappresentano un grande motivo di orgoglio e di speranza per il futuro nel nostro settore”, dice la delegata nazionale del Movimento Giovani Imprese Coldiretti Veronica Barbati.
– TERNA A EXPO DUBAI CON OPERA ‘DRIVING ENERGY’
Terna, il più grande operatore indipendente di rete per la trasmissione di energia elettrica in Europa, presenta a Expo 2020 Dubai l’opera d’arte ‘Driving Energy’, all’interno del Padiglione Italia ‘Beauty connects people’. L’installazione Terna ‘Driving Energy’ a Expo 2020 Dubai è stata realizzata dall’artista Marianna Masciolini con materiali sostenibili ed elementi della rete elettrica riciclati. Lunga oltre 60 metri, l’opera rappresenta il sistema di trasporto dell’energia elettrica come una spina dorsale che, attraverso la rete, porta l’energia in tutto il Paese. In particolare, ‘Driving Energy’ declina in tre dimensioni artistiche i pilastri che guidano l’azione di Terna nel ruolo di regista e abilitatore della transizione energetica in Italia: sostenibilità, innovazione e digitalizzazione. La sostenibilità è rappresentata dallo specchio che restituisce l’immagine all’osservatore, diventando strumento di coscienza e responsabilità. L’Innovazione e la Digitalizzazione sono simboleggiati dalla luce e dal movimento dei pigmenti azzurri e blu, come il cielo della Penisola, che creano un insieme capillare di linee che rappresenta la rete elettrica.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Tg Ambiente, edizione del 5 ottobre 2021 proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento