Olimpiadi 2026, in Lombardia droni per spostare merci da Milano in Valtellina
3 Dicembre 2021
VIDEO | Recovery, Miceli (Consiglio nazionale architetti): “Ripensare il ruolo della città”
4 Dicembre 2021

Sondaggio Dire-Tecnè: FdI riaggancia il Pd. Al Quirinale Draghi o Berlusconi

ROMA – Fratelli d’Italia fa un balzo in avanti, raggiunge il Pd e diventa, insieme ai democratici di Enrico Letta, il primo partito d’Italia. È quanto emerge da ‘Monitor Italia,’ il sondaggio Dire-Tecnè realizzato il 3 dicembre. FdI guadagna mezzo punto percentuale e ritrova la vetta col 20,4% delle preferenze. Stessa percentuale del Pd, che la settimana scorsa era al 20,3%. La Lega è dietro al 18,4 (+0,1%), il Movimento 5 Stelle cala al 15,4% (-0,5) e Forza Italia guadagna lo 0,8 arrivando all’8,5%. Dietro ci sono Azione al 3,4% (+0,3); Italia Viva al 2,5% (+0,1), Sinistra italiana al 2% (-0,1), Europa Verde all’1,9% (-0,2), Articolo Uno all’1,8% (-0,3), +Europa all’1,6% (+0,1).

IL 20% DEGLI ITALIANI VUOLE BERLUSCONI AL COLLE

Un italiano su cinque sogna Silvio Berlusconi al Quirinale. Rispondendo alla domanda del sondaggio Dire-Tecnè realizzato il 3 dicembre su chi preferirebbero gli elettori come presidente della Repubblica, gli italiani mettono al primo posto Mario Draghi col 28% delle preferenze. Il premier è seguito dal leader di Forza Italia col 20%. Poi la ministra della Giustizia Marta Cartabia (10%) e Paolo Gentiloni (5%). Al 4% ci sono tre nomi: la presidente del Senato Elisabetta Casellati, l’ex sindaco di Roma Walter Veltroni e Pier Ferdinando Casini.

TORNA A SALIRE LA FIDUCIA IN MATTARELLA

Si inverte il trend delle ultime settimane sulla fiducia degli italiani nei confronti del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Dopo essere stato in calo per un mese (dal 5 novembre), il sondaggio ‘Monitor Italia’ segnala un aumento dello 0,3% per il capo dello Stato, che sale in una settimana dal 74,8 al 75,1%. Dallo scorso febbraio la fiducia nei confronti di Mattarella non è comunque mai scesa sotto il 70%.

LEGGERO CALO PER DRAGHI, MA IL GOVERNO CONQUISTA CONSENSI

Resta fondamentalmente stabile la fiducia nel Governo e nel presidente del Consiglio Mario Draghi. Il sondaggio Dire-Tecnè, realizzato il 3 dicembre, assegna un 64% al premier, in calo dello 0,1. Draghi è sopra il 64% dallo scorso 2 luglio. La fiducia nell’esecutivo tocca il 54%: +0,2 dalla scorsa settimana.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Sondaggio Dire-Tecnè: FdI riaggancia il Pd. Al Quirinale Draghi o Berlusconi proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento