Ad Aosta conferenza per i 100 anni di Georges Brassens
13 Ottobre 2021
Boom del consumo di vitamina D tra gli anziani, Aifa: “Non ce n’è motivo. Non ha efficacia contro il Covid”
13 Ottobre 2021

Richiesta al Comitato di presidenza del Csm l’apertura di una pratica contro il giudice no vax Giorgianni

ROMA – “Con riferimento alle notizie di stampa relative alle dichiarazioni rese pubblicamente dal dott. Angelo Giorgianni, consigliere della Corte di Appello di Messina, in occasione del comizio nel corso della manifestazione contro il ‘Green pass’ tenutasi a Roma il 9 ottobre 2021, abbiamo richiesto l’apertura urgente di una pratica in Prima Commissione, al fine di verificare l’impatto di tali condotte sulla percezione della sua indipendenza quale magistrato”. Lo scrivono i consiglieri togati di Area Giuseppe Cascini, Elisabetta Chinaglia, Alessandra Dal Moro, Mario Suriano e Giovanni Zaccaro, in un post diffuso dopo aver depositato la richiesta al Comitato di presidenza del Csm. Il giudice della Corte di Appello di Messina, ed ex sottosegretario all’Interno, Angelo Giorgianni, sabato ha partecipato parlando dal palco alla manifestazione di piazza del Popolo a Roma.

Proprio ieri la Giunta dell’Associazione nazionale magistrati di Messina, in un documento, ha condannato “fermamente le parole e la condotta, non improntata a misura, equilibrio e sobrietà, del giudice Angelo Giorgianni” intervenuto sul palco della manifestazione organizzata sabato scorso a Roma contro il Green pass istituito dal Governo. Nel documento dell’Anm si spiegava: “Giorgianni, urlando frasi apodittiche col solo scopo di incitare la folla, dal contenuto finanche eversivo, quali ‘in nome del popolo italiano il Green pass è abrogato’, e ‘oggi il popolo sovrano ha dato il preavviso di sfratto a coloro che occupano abusivamente i palazzi del potere’, spingendosi ad affermare – facendo strumentalmente leva su inappropriati parallelismi storici – che ‘oggi il popolo sovrano reclama giustizia per i morti che hanno causato, per le privazioni, per la sofferenza, e noi per loro vogliamo un processo, una nuova Norimberga’, ha utilizzato – e citato nel suo intervento – la ‘toga’ che quotidianamente riveste per la tutela dei diritti per sostenere invece, su quel palco, idee e posizioni a tratti incompatibili con uno spirito autenticamente democratico, che dovrebbe invece muovere ogni magistrato così come ogni cittadino investito di funzioni pubbliche”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Richiesta al Comitato di presidenza del Csm l’apertura di una pratica contro il giudice no vax Giorgianni proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento