Meloni accusa il governo Draghi: “Favorite la strategia della tensione”
13 Ottobre 2021
Magi (Sumai): “Ecco le soluzioni alla mancanza di specialisti”
13 Ottobre 2021

Quici (Cimo): “Perplessità sul Pnrr, medici esclusi da progettualità”

ROMA- “Oggi abbiamo sollevato non poche perplessità sul Pnrr, perché denunciamo di essere esclusi dalla progettualità come medici. È un progetto che utilizza risorse solo per costruire edifici e per mettere in gioco una serie di tecnologie, però se non c’è abbinata una riforma sia del territorio sia dell’ospedale, che deve essere contestuale, è chiaro che tutto rischia di essere vanificato”. Così Guido Quici, presidente nazionale CIMO, intervistato dall’agenzia Dire in occasione del 53esimo Congresso nazionale del sindacato Sumai Assoprof, in corso a Roma presso lo Sheraton Parco de’ Medici Rome Hotelhttps://vimeo.com/631144409

“Ho detto più volte che occorre rivedere il titolo V della Costituzione- ha proseguito- perché occorre eliminare l’eccessiva autonomia delle Regioni, dando al ministero della Salute una maggiore centralità. Ovviamente occorre rivedere i finanziamenti, perché il Fondo sanitario nazionale è insufficiente e non dà nessuna prospettiva economica. Poi ci sono una serie di attività che ci preoccupano, perché il Pnrr non parla di professionisti e se io acquisto 3133 grandi tecnologie, tra Tac e risonanze magnetiche, ma non ho chi le fa funzionare- ha concluso- ho solo buttato delle risorse”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Quici (Cimo): “Perplessità sul Pnrr, medici esclusi da progettualità” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento