Violenze contro gli operatori sanitari, Ministero: “Riunito l’osservatorio sulla sicurezza”
24 Gennaio 2023
Neonato morto a Roma, parla anche Chiara Ferragni”: Con Leone appena nato ho rischiato di addormentarmi, donne lasciate sole”
24 Gennaio 2023

Polemiche per la testa di leone alla sfilata. Haters contro Chiara Ferragni e Schiaparelli

(foto da Instagram)

ROMA – Una testa di leone (finta) su un abito di alta moda ed è subito polemica. A finire sotto attacco degli haters da social è l’imprenditrice e influencer Chiara Ferragni che ieri ha partecipato alla sfilata di Houte Couture Primavera Estate 2023 moda di Schiaparelli. Anche la maison, da sempre associata all’avanguardia, non è stata risparmiata dalle critiche degli animalisti e di chi non ha gradito il messaggio (non voluto) della rappresentazione. La sfilata, infatti, denominata Inferno Couture, è un tributo all’Inferno dantesco: la lonza (leopardo, ndr), il leone e la lupa che nell’allegoria di Dante rappresentavano i vizi della lussuria, della superbia e dell’avarizia.

Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Schiaparelli (@schiaparelli)

“Il leopardo, il leone e la lupa sono in schiuma scolpita a mano, resina, pelliccia di lana e seta, dipinta a mano per sembrare il più possibile vitale. Nessun animale è stato maltrattato per fare questo look”, ha scritto la maison sul suo canale ufficiale Instagram. Ma a nulla sono valse le specificazioni sulla falsità dell’animale che ha fatto anche Chiara Ferragni sul post e nelle storie pubblicate.

‘Tu bellissima ma messaggio sbagliato. Una testa di leone su un vestito, come andare in giro con un cadavere addosso. Terrificante e spero che ritirino questa collezione’, ‘Il leone può anche essere finto ma è il messaggio che lascia a desiderare’, ‘Vero o finto mi sembra di pessimo gusto. chi lo ha ideato sapeva benissimo cosa stava facendo e cosa avrebbe provocato e l’ho ha pubblicato lo stesso. bravo avete raggiunto il vostro obbiettivo.bravi messaggio orrendo’, sono alcuni dei commenti.

E ancora: ‘Io amo la moda, amo tutto ciò che è eccentrico, fuori dalle righe, ma questo è troppo. Fare moda con la testa di un felino, anche se finta, lo trovo oggettivamente di cattivo gusto. È proprio brutto brutto’. Qualcuno cerca di far ragionare: ‘Per tutti quelli che dicono spero che la testa del leone sia finta, ma avete visto le storie di Chiara in cui dice che sono finte, poi magari leggete l’ idea che ha avuto lo stilista per la sfilata in cui spiega che sono fatte ste teste da materiale in parte riciclato’.

Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Schiaparelli (@schiaparelli)
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

continua a leggere sul sito di riferimento