Fiaso: “No a volgari strumentalizzazioni dei nostri dati sulle ospedalizzazioni da parte dei No vax”
13 Gennaio 2022
Nessun azzeramento della giunta regionale siciliana, decisione rinviata per ora
13 Gennaio 2022

Nelle scuole di Roma fa freddo. La Giunta: “Interverremo su impianti riscaldamento”

ROMA – “In vari istituti scolastici di ogni ordine e grado della città si sono riscontrati numerosi problemi alle caldaie e al riscaldamento, legati alla scarsa manutenzione degli ultimi anni e al più generale invecchiamento di parecchi impianti. Di sicuro non ha aiutato il fatto che la Giunta Gualtieri e le compagini municipali si siano insediate solo a ottobre, a scuole aperte”. Lo dichiarano in una nota congiunta l’assessora a Scuola, Formazione e Lavoro, Claudia Pratelli, l’assessore al Decentramento, Andrea Catarci, e l’assessora ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture di Roma Capitale Ornella Segnalini.

“Nonostante ciò nell’immediato si è richiesto agli uffici tecnici territoriali e centrali di profondere uno sforzo straordinario per porre rimedio alle criticità – continuano gli assessori – mentre nel prossimo futuro, a partire dal bilancio che sta per essere discusso in Assemblea Capitolina e in cui si riserva una particolare attenzione proprio alla scuola, si intende avviare un’azione complessiva di controllo, a cui far seguire i ripristini e i rinnovamenti di caldaie e impianti che spesso non sono più rimandabili. A tale scopo, inoltre, sono stati già avviati confronti con le altre grandi città e con il governo nazionale, perché la reale e completa soluzione di una situazione così annosa e socialmente rilevante non può essere trovata solo nelle pieghe dell’ordinario ma necessita altresì di sforzi congiunti e sinergie istituzionali”, concludono Pratelli, Catarci e Segnalini.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Nelle scuole di Roma fa freddo. La Giunta: “Interverremo su impianti riscaldamento” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento